Notizia Oggi

Stampa Home
Il caso

Confessa l'omicidio nel napoletano dopo 14 anni

Il muratore di Borgomanero aveva sempre negato le accuse
Articolo pubblicato il 02-09-2016 alle ore 07:45:06
Il tribunale di Novara
Il tribunale di Novara

Sono passati 14 anni e “O Presidente” ha confessato. Umberto Gallo di Borgomanero, già in carcere, durante il processo d'appello per quattro omicidi commessi nel 2002 con cinque altri imputati ha confermato il coinvolgimento nell'omicidio di Domenico De Luca . A parte un'accusa per estorsione il muratore di Borgomanero anni fa non era mai stato coinvolto in altri processi, fino all'accusa per omicidio che lo portò in carcere. Trent'anni la condanna, in appello ha ammesso l'agguato a De Luca nel napoletano. Per lui potrebbe arrivare uno sconto di pena dopo la confessione.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...