Notizia Oggi

Stampa Home

Conti in rosso e debiti fuori bilancio: Cravagliana dichiara il dissesto

Il bilancio verrà preso in mano da un commissario liquidatore
Articolo pubblicato il 05-08-2016 alle ore 07:40:21
Conti in rosso e debiti fuori bilancio: Cravagliana dichiara il dissesto 3
Conti in rosso e debiti fuori bilancio: Cravagliana dichiara il dissesto 3

Cravagliana dichiara il dissesto finanziario. Impossibile riuscire a recuperare una situazione economica fortemente compromessa. Il consiglio comunale aveva tre possibilità: sciogliersi, preparare una procedura di riequilibrio finanziario oppure dichiarare il dissesto. Ed è proprio questa la strada scelta. Cosa capiterà? «Il consiglio rimarrà in carica - spiega in una nota il sindaco Monica Leone -. L'amministrazione sarà affiancata da un commissario liquidatore che si occuperà dei debiti residui. E' una decisione sofferta e darà a noi amministratori spazio di manovra limitato. In fondo le limitate e inesistenti risorse economiche del Comune non consentirebbero alcun tipo di intervento sul territorio. Con questa sofferta dichiarazione di dissesto l'amministrazione si augura di calare un sipario su una parentesi delicata e nebulosa vissuta da Cravagliana, sperando anche di mettere un punto e voltare pagina senza portarsi dietro arretrati pesanti da metabolizzare».

In questi mesi di inizio mandato la giunta ha cercato di venire a capo della questione, ma la documentazione è carente, ci sono troppe situazioni non chiare e in più nel rendiconto c’è un disavanzo di 175.998 euro, inoltre dalla relazione di fine mandato a firma del sindaco uscente e del revisore dei conti risultano evidenziati debiti fuori bilancio per 93.850 euro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...