Notizia Oggi

Stampa Home

Crevacuore mette in gara la gestione del bocciodromo

c'è tempo sino a lunedì
Articolo pubblicato il 09-06-2016 alle ore 18:06:35
Crevacuore mette in gara la gestione del bocciodromo 2
Il bocciodromo di Crevacuore

Il Comune di Crevacuore mette in gara la gestione del bocciodromo di regione Isola, visto che è scaduto il precedente contratto. Le domande vanno presentate entro il 13 giugno direttamente in municipio. La richiesta economica è tutt'altro che impossibile: si parte da una base di 3mila euro all’anno. Ovviamente oltre alla gestione dei campi da bocce si mette a disposizione anche il bar che di fatto rappresenta la maggiore entrata economica.

«Abbiamo pubblicato il bando per la gestione del bocciodromo - spiega il sindaco Massimo Toso -. E’ una struttura che ha un buon giro di clienti, anche se la disciplina delle bocce forse ultimamente hanno meno tesserati rispetto al passato». Il bocciodromo di Crevacuore rimane in zona uno dei pochi punti di ritrovo per gli appassionati a disposizione tutto il giorno. Ma spetterà al futuro gestore cercare di ampliare la propria clientela con idee e iniziative. La durata del nuovo contratto sarà di sei anni, prorogabile di altri sei. «Abbiamo pensato di proporre una richiesta economica contenuta - osserva ancora Toso - proprio per andare incontro alle esigenze dei privati sperando di poter piazzare nuovamente la struttura». A carico del gestore c’è l'arredo del bar, gli allacciamenti alle utenze di acqua, energia elettrica e gas, la cauzione bancaria e l'assicurazione contro gli incendi, oltre alla manutenzione della struttura e degli spazi di corredo al fine di mantenere in buono stato di conservazione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...