Notizia Oggi

Stampa Home

Da Borgosesia all'Inghilterra nel segno del basket

Traguardi e soddisfazioni per la giovane Chiara Di Stefano
Articolo pubblicato il 05-01-2018 alle ore 10:22:19
 Da Borgosesia all'Inghilterra nel segno del basket  5
Da Borgosesia all'Inghilterra nel segno del basket 5

Chiara Di Stefano, giovane giocatrice di basket di Borgosesia, continua a sognare in terra inglese. La stagione 2017 è stata stellare, culminata con la vittoria nella finale del campionato nazionale studentesco Under 19 disputatasi alla Leicester Arena contro la squadra del Blackpool College. Oltre a giocare Chiara ha conseguito il diploma di scuola superiore. Facendo un bilancio dei risultati e dei riconoscimenti sportivi e scolastici ottenuti in questo periodo, Chiara poteva ben dirsi soddisfatta e ripagata dell'impegno profuso. La possibilità di entrare all’Università era abbastanza remota sia per l'accesso a numero chiuso alle facoltà che valutano con attenzione i requisiti di ogni candidato, sia per gli alti costi di iscrizione.

Invece, grazie alle selezioni che molti atenei organizzano a fine stagione per reclutare nuovi giocatori, Chiara ha ottenuto, alla Solent University di Southampton, una borsa di studio triennale riservata agli atleti che s'impegnano a rappresentare il proprio istituto nell'ambito sportivo prescelto e che coprirà le tasse scolastiche. Certo lasciare Reading è stato difficile: la squadra, la società, gli allenatori le hanno sempre dimostrato fiducia, facendola giocare da subito come senior nella "Divisione 1", l'ultimo livello prima del basket professionistico, ma poter proseguire l’esperienza sportiva inInghilterra, abbinando università e basket, era un’occasione troppo ghiotta.

Ora Chiara gioca nel campionato nazionale universitario con la Solent University e in Divisione 1 nella squadra della città, le Solent Kestrels, proseguendo così il percorso iniziato due anni fa a Reading. Il sogno del pallone a spicchi continua.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...