Notizia Oggi

Stampa Home

Da Cavallirio alle finali nazionali di ginnastica ritmica

Si è avvicina a questo sport tre anni fa
Articolo pubblicato il 02-04-2017 alle ore 18:18:43
Da Cavallirio alle finali nazionali di ginnastica rtimica 2
Giulia Cecchinato

Giulia Cecchinato, nove anni, ha  conquistato il titolo di campionessa regionale nella sua categoria: la giovane cavallirese, allieva della scuola “Ginnastica 2000” di Borgomanero, è una promessa della ginnastica ritmica. 

La ragazzina ha partecipato la scorsa settimana ai Campionati Regionali di ginnastica ritmica del Csi, che si sono tenuti a Cameri. Qui è salita sul gradino più alto del podio per la specialità di corpo libero, mentre nel cerchio ha ottenuto il terzo posto assoluto. Primo posto assoluto anche a livello di “combinato”, in cui vengono prese in considerazione le atlete che si cimentano sia con il corpo libero che con un attrezzo.

Giulia ha fatto la sua parte anche in squadra: nella gara di domenica il suo team ha raggiunto il terzo posto. La prossima sfida la vedrà quindi impegnata, sia singolarmente che in squadra, a Lignano Sabbiadoro, dove dal 15 al 21 maggio si terranno i campionati nazionali. Già l’anno scorso la sua squadra si era distinta, arrivando undicesima ai regionali e qualificandosi quindi per i nazionali che si erano disputati a Pesaro.

Giulia si è avvicinata alla ginnastica artistica tre anni fa e ora milita nella categoria delle “tigrotte”: «Si è mostrata portata per il ballo e ha provato diversi corsi – racconta la mamma Federica Bovolenta – ha provato la danza classica e il cheerleading: li ha trovati interessanti, ma non facevano per lei. Provando ritmica, invece, si è appassionata subito». E la ragazzina, malgrado la giovane età, si è subito messa d’impegno per ottenere dei risultati: «Quest’anno si è impegnata davvero molto – spiega la mamma – negli ultimi tre mesi, in particolare, si è sottoposta a lezioni di due ore per tre volte a settimana. Si è sforzata e i risultati sono arrivati: prima su 42. Siamo davvero felicissimi per lei, che sta realizzando un sogno. Dice spesso che non ci crede ancora».

E per Giulia non è ancora finita: «Ora rappresenterà il Piemonte: in questi due mesi circa dovrà impegnarsi ancora di più in vista dei nazionali». La ragazzina ha già dimostrato talento per vari sport: «È molto brava anche a giocare a tennis – aggiunge il papà Mirco Cecchinato – ma la ginnastica ritmica è la sua vera passione». Per il futuro, la ragazzina vorrebbe continuare a gareggiare a livelli sempre più alti, magari fino a toccare le Olimpiadi: «Certo, dovrà essere sempre molto costante – osserva la mamma – lo sport richiede sacrifici e impegni per lei, ma anche per noi genitori. Ma di fronte all’impegno e a questi ottimi risultati, lo si fa volentieri».  Una curiosità: Giulia è anche già salita in passerella, sfilando con i suoi coetanei in occasione delle importanti sfilate di “Pitti bimbo”.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...