Notizia Oggi

Stampa Home

Da venerdì è ''Festa della toma'' a Quarona

L'organizzazione è a cura della Pro loco
Articolo pubblicato il 11-05-2016 alle ore 19:23:15
Da venerdì è ''Festa della toma'' a Quarona 2
Una passata edizione della festa

E’ pronto ad alzarsi il sipario sui “Giorni della toma e della birra”, la manifestazione organizzata dalla Pro loco di Quarona che si svolgerà sulla lunghezza di dieci giorni assicurando gastronomia, musica, animazione. La festa si aprirà venerdì per proseguire sino a domenica 22. La rassegna è ospitata in via Lanzio, tra il salone Sterna e il campo sportivo.


Si potrà cenare tutte le sere, sempre a partire dalle 19, e nelle due domeniche anche pranzare, con primi piatti, grigliate, pizze, miacce, confermando la collaborazione con Slow Food Valsesia che assicura prodotti di qualità selezionati. Due gli appuntamenti gastronomici particolari: la cena di gala di lunedì 16 (su prenotazione al 340.232.6116) e la novità della cena “Anche i Babbii mangiano fagioli” che martedì 17 proporrà birra, salsiccia e fagioli, con un sottofondo musicale a tema tratto dai film di Bud Spencer e Terence Hill.


Sul fronte musicale, si parte venerdì con i “Domani smetto” la band tributo degli Articolo 31 e J-Ax, mentre sabato sul palco dello Sterna saranno gli “8note”. Il cartellone proseguirà con appuntamenti per tutti i gusti con Shary, Ale Ruspini, le canzoni di Vasco Rossi e Adriano Celentano, il karaoke, una serata latina. Il programma vede poi una esposizione di moto d'epoca e mezzi americani, esibizioni di modern jazz con le allieve della scuola “Volere danzare” (domenica 15), festa di fine catechismo e giochi dedicati ai bambini, laboratori artistici dell'associazione Danzarte (domenica 22). Ovviamente ci sarà la consegna del Babbiu d’argento, il riconoscimento ufficiale di Quarona, a premiare una persona o un'associazione che ha dato lustro al paese.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...