Notizia Oggi

Stampa Home

Della mongolfiera non c'è traccia, sospese le ricerche nell'Ossola

Era stata vista precipitare ieri intorno alle 18
Articolo pubblicato il 01-02-2016 alle ore 13:35:48
Della mongolfiera non c'è traccia, sospese le ricerche nell'Ossola 3
Immagine di repertorio

Non hanno dato esito e sono state ufficialmente interrotte le operazioni di ricerca della mongolfiera che, secondo tre testimoni, ieri sera si sarebbe incendiata nei cieli ossolani per poi precipitare all’imbocco della Val Divedro, verso passo del Sempione.

Senza risultato, dunque, le perlustrazioni aeree condotte dal 118 in collaborazione con il soccorso alpino e i vigili del fuoco. Vane anche le ricerche compiute con un drone a raggi infrarossi, giunto dalla Svizzera, che ha scandagliato l’intera area.

Secondo il racconto dei tre testimoni il pallone aerostatico sarebbe precipitato, intorno alle 18 di ieri, nella zona tra Crevola e Varzo. La segnalazione, molto precisa, è stata ritenuta credibile e ha prontamente mosso la macchina dei soccorsi. La zona è stata battuta in nottata dagli uomini del soccorso alpino di Domodossola e, fin dalle prime luci dell'alba, con l'ausilio dell'elisoccorso e del drone.

Della mongolfiera però non vi è traccia nemmeno nei piani di  volo di aeroporti e campi volo. Scartata anche l’ipotesi che la mongolfiera, come inizialmente si era pensato, provenisse dalla Svizzera: dal Canton Ticino non sono arrivate comunicazioni di palloni aerostatici in volo sulla linea di confine. Non solo, nessuna delle manifestazioni organizzate in zona ieri ha previsto voli con quella rotta. Peraltro, alle forze di polizia non sono arrivate denunce di scomparsa o mancato rientro di persone che potrebbero essere state a bordo della mongolfiera. 

Da qui la decisione di sospendere le operazioni che, come specificato in una nota del Soccorso alpino e speleologico piemontese, "potranno essere riattivate in caso di denuncia di scomparsa degli eventuali passeggeri della mongolfiera".

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...