Notizia Oggi

Stampa Home
A Locarno festa grande per Maria Bottelli

Diventa centenaria nella notte di Natale

Il sindaco Botta ha consegnato alla donna una targa commemorativa
Articolo pubblicato il 28-12-2015 alle ore 10:41:42
Diventa centenaria nella notte di Natale  3
Maria insieme a Bondetti, il nipote Romeo e Botta

25 dicembre 1915. E' la data di nascita della nuova centenaria valsesiana Maria Bottelli, che ha festeggiato il secolo di vita proprio il giorno di Natale. Quest'anno il regalo per lei è stato doppio: la donna ha infatti ricevuto nella sua abitazione di Locarno la visita del sindaco Eraldo Botta e del consigliere Pietro Bondetti, che le hanno consegnato una targa commemorativa con auguri speciali. Anche una cinquantina di persone si sono recate a farle visita durante le festività per complimentarsi del prestigioso traguardo raggiunto, tra cui la Pro Loco di Locarno e il Comitato Paniccia, che le ha donato una targa e dei fiori. 

Maria è nata a Varallo ma ha sempre vissuto a Locarno (aveva ben nove fratelli) e, dopo vent'anni di lavoro alla manifattura Rotondi, ha preferito dedicarsi al suo orto e ai suoi animali. Non si è mai sposata e non ha avuto figli, l'unico parente prossimo è il nipote Romeo, che ha allevato per tanti anni e che ora si prende amorevolmente cura di lei. "Ho perso la mamma a cinque anni" racconta Romeo "e mia zia mi ha accudito come un figlio. Il nostro legame è molto profondo e, da quando è rimasta invalida cinque anni fa, mi occupo di lei giorno e notte con vero piacere". E alla casa di riposo non pensa proprio: "Anche se ne avessi avuto le possibilità economiche, non l'avrei mai fatto, mio nonno mi ha insegnato a non mollare mai ed è quello che faccio. Io e mia zia viviamo l'uno per l'altra, lei mi ha dato tutto e io le sono profondamente riconoscente". 

 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...