Notizia Oggi

Stampa Home

Domani a villa Caccia si parla e si ride in dialetto

Il sodalizio è presieduto da Marisa Brugo
Articolo pubblicato il 01-07-2017 alle ore 13:45:43
Domani  a villa Caccia si parla e si ride in dialetto 2
Gli "Attori per caso"

Rassegna teatrale domani a villa Caccia di Romagnano. L’associazione culturale “La nosta Gent”, presieduta da Marisa Brugo, da quattro anni organizza nella prestigiosa dimora antonelliana una serata di teatro dialettale. L’appuntamento è alle 21  nel parco della villa. In caso di pioggia sarà a disposizione il salone delle conferenze del Museo etnografico. «Questa serata - precisa la presidente della biblioteca di Varallo, Piera Mazzone - concretizza i desideri espressi dalla maestra Fernanda Renolfi, che ha lasciato una cospicua eredità per sostenere un progetto di valorizzazione di usi, costumi, tradizioni e lingua di Romagnano».

Sul palco di villa Caccia il 2 luglio saliranno gli “Attori per caso” di Romagnano con due sceneggiature scritte da Lucia Rina Valazza. Nel gruppo, con gli “attori storici”: Lucia Rina Valazza (nella foto) e Giuseppe Fanzaga, esordiscono Eliana Valazza e Claudio Brandoni, affiancati da Margherita Borgogno, che recita se stessa, cioè una ragazzina di dieci anni assai sveglia e molto astuta. Seguirà l’esibizione di Piero Velati di Borgomanero, che proporrà il primo canto della Divina commedia in dialetto. Il Gruppo Argentovivo di Cavaglio, alleggerirà la serata con una commedia brillante: “Graziella, dal trattore alla rondella”. Quest’anno per la prima volta sarà ospite Fontaneto con lo spassoso “Il Pajin e la Pajina, cun rispet, da Funtanei” interpretati da Mariangela Teruggi e Gian Mario Dho.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...