Notizia Oggi

Stampa Home
Lutto a Rovasenda

Domani il funerale del professor Arnaldo Colombo

Il ricordo dell'amica Piera Mazzone
Articolo pubblicato il 11-12-2015 alle ore 10:53:45
Arnaldo Colombo
Arnaldo Colombo

Si terranno domani a Rovasenda i funerali del professor Arnaldo Colombo, trovato morto nella sua casa mercoledì mattina. Lo studioso era particolarmente conosciuto per la sua passione per la cultura e la storia locale, negli anni ha prodotto tantissimi testi e partecipato a numerose conferenze. Si è spento all'età di 77 anni nella sua casa.

Questo il ricordo dell'amica Piera Mazzone.

«Adesso sei per sempre con la tua mamma Lucia, “Una ragazza di risaia”, come l’avevi definita nel Tuo libro del 2012, che se ne era andata dolcemente a 101 anni il 25 novembre 2011: “Quando una madre scompare si porta via un intero modo di fiducia, di confidenze e ti assale il terrore di perdere anche i ricordi”. La prima cosa che ho pensato quando mi hanno telefonato dicendomi che eri stato trovato senza vita nel tuo studio, con ancora tra le mani La Torre è che: “Ognuno è solo sul cuore della terra, trafitto da un raggio di sole” : la cifra della Tua esistenza è racchiusa in questi versi di Quasimodo, una solitudine controllata, addomesticata, blandita, che qualche volta mi ero illusa di mitigare con un dialogo. Imbozzolato in un “nocciolo di pena” eri alla ricerca di un senso da opporre alla generale assurdità del mondo. Ti aiutava la tua fede: grande, sincera, mai sfiorata da alcun dubbio sull’operato della Provvidenza. Questa terra di Baraggia è la tua terra, questa gente è la tua gente, non ti sei mai mosso di qui, ma hai viaggiato molto, attraverso la lingua, attraverso la scrittura, e il tuo è stato un gran viaggio, perché sei riuscito a trasformare terra e gente in un “luogo”, in un “paese”: più di mille anni di storia sono diventati un destino. Con i tuoi libri hai condotto per mano chi non conosceva questo paesaggio e soprattutto l’hai fatto amare nella sua immobile unicità. Grazie Arnaldo per la tua amicizia, che si coniugava sempre con una grande delicatezza: non amavi apparire, ma c’eri e resterai nel mio cuore».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...