Notizia Oggi

Stampa Home
In paese le feste di Capodanno turbate dai lutti

Domani a Grignasco il funerale di Sergio Panteghini

Pochi giorni fa se n'era andato Ilario Bertone, poco prima Rosina Lonati
Articolo pubblicato il 01-01-2016 alle ore 17:16:18
Domani a Grignasco il funerale di Sergio Panteghini 2
Sergio Panteghini (foto tratta da un post di Anny Confezioni su Fb)

Sarà celebrato domani pomeriggio, 2 gennaio, alle 15 nella chiesa di Bovagliano il funerale di Sergio Panteghini, allevatore e agricoltore di Grignasco morto improvvisamente nel pomeriggio del 30 dicembre fulminato da una crisi cardiaca. Non aveva ancora compiuto 57 anni. Lascia la mamma Anna, il fratello Silvio e numerosi altri familiari. I Panteghini gestiscono una delle ultime aziende agricole della zona: l'attività di trova in zona Casa Negri, e prima dei due fratelli era portata avanti dal loro padre, Battista, morto nel 2009. 

Appassionato (e bravo) giocatore di bocce, Panteghini era anche un alpino e seguiva con piacere il mondo del calcio, tifando per la Juventus. Molto conosciuto in tutta la zona, verrà ricordato questa sera in occasione del rosario, che sarà recitato alle 20.30 nella chiesa di San Rocco.

La scomparsa dell'agricoltore, così improvvisa, è stata molto simile a quella di Ilario Bertone, 58 anni, noto chef e anche lui residente a Grignasco: pure Bertone è stato fulminato da una crisi cardiaca che non gli ha lasciato scampo. Ma il pease ha ricordato in questi giorni anche un'altra persona scomparsa molto conosciuta: si tratta di Rosina Lonati, 78 anni, storica commerciante (era titolare della "Casa del bimbo") e per più i vent'anni volontaria dell'Sre.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...