Notizia Oggi

Stampa Home

Domani la tradizione scalata al campanile di Alagna

Una giornata di festa
Articolo pubblicato il 24-06-2017 alle ore 14:20:23
Domani la tradizione scalata al campanile di Alagna 3
Le guide alpine di Alagna

Alagna festeggia i 145 anni di attività delle sue guide alpine. Oggi alle 18 nel recuperato vecchio corpo di fabbrica del tiro a segno nazionale si procederà al rituale taglio del nastro per l'inaugurazione della nuova sede. Domani, poi, in occasione di San Giovanni Battista, patrono di Alagna, la tradizionale festa prenderà il via alle 10 con il ritrovo all'Unione Alagnese, da dove avrà inizio la sfilata per la via centrale del paese, con le note della fanfara alpina di Foresto che accompagnerà il transito delle guide e delle donne in abiti tradizionali. Alle 10.30, in parrocchiale, don Carlo Elgo celebrerà la messa con la partecipazione di una rappresentanza delle guide,  di persone in costumi tradizionali e del gruppo folkloristico Die Walser Im Land.

Dopo la tradizionale benedizione delle corde da montagna, un momento di suffragio per le guide cadute, con la deposizione di un mazzo di fiori alpini sulle tombe di coloro che hanno lasciato un posto vuoto nelle file del corpo guide. Quindi non mancherà la spettacolare salita del campanile della chiesa. L'aperitivo verrà servito nel bar dell'Hotel Cristallo per aprire la strada verso la riunione conviviale, sempre nel salone delle feste dello stesso albergo. Sarà allestita anche una mostra con alcune immagini delle vecchie guide che hanno prestato la loro opera sulle balze del Monte Rosa. Al termine del pranzo si svolgerà l'annuale assemblea dell'associazione Amici delle guide. Durante tutta la giornata l'ormai consueto mercatino di San Giovanni animerà le vie del paese.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...