Notizia Oggi

Stampa Home

Domenica di derby: Borgosesia e Gozzano si sfidano tre volte

Articolo pubblicato il 06-01-2018 alle ore 19:03:21
Domenica di derby: Borgosesia e Gozzano si sfidano tre volte 3
Domenica di derby: Borgosesia e Gozzano si sfidano tre volte 3

La serie D del 2018 sarà inaugurata dal superderby della Cremosina, che vedrà scendere in campo Borgosesia e Gozzano. La grande sfida tra valsesiani e cusiani è in programma domenica alle 14.30 al Comunale di via Marconi e per l’occasione la società del presidente Michele Pizzi ha deciso di organizzare la giornata granata: non saranno validi cioè gli abbonamenti e le tessere e per assistere al match tutti dovranno pagare il biglietto.

Per uno strano scherzo del calendario, però, la sfida tra Borgosesia e Gozzano nel fine settimana si giocherà anche in altri due campionati. Sabato alle 14.30 allo stadio D’Albertas di Gozzano ci sarà il derby del campionato Juniores Nazionale, domenica alle 15 sullo stesso campo quello della categoria Giovanissimi Fascia B, rinviato il 17 dicembre del 2017 per la neve. Sarà insomma un fine settimana davvero speciale per i tifosi delle due cittadine, separate da una manciata di chilometri e da sempre rivali per ragioni calcistiche.

In casa Borgosesia, martedì la squadra ha ripreso gli allenamenti con il gruppo quasi al gran completo. L’unico a marcare visita è stato l’ultimo arrivato Pagnotta, fermo per un problema muscolare al flessore. L’attaccante toscano non sarà nei venti che affronteranno il derby, così come lo squalificato Castelletto. Ci saranno invece gli infortunati di lungo corso Cestagalli e Canessa, il cui rientro in campo è sempre più vicino. «Siamo pronti - dichiara l’allenatore del Borgosesia Marco Didu - . In questa sosta ci siamo preparati bene per arrivare nelle migliori condizioni possibili a una partita a cui teniamo tanto tutti quanti. Sarà una bella sfida, contro una squadra forte, che ha chiuso l’andata con numeri pazzeschi. Non sarà facile, ma proveremo a metterli in difficoltà».

I 30 punti conquistati nel girone di andata, tengono il Borgo nei quartieri alti della classifica, ma Didu tiene i piedi per terra: «Il primo obiettivo sarà raggiungere il più in fretta possibile la quota salvezza, intorno ai 42 punti. Solo dopo potremo eventualmente fare altri discorsi, anche se ripetersi non sarà facile, perché non siamo più una sorpresa».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...