Notizia Oggi

Stampa Home
Doppia maxi-offerta da parte di un consulente finanziario di Gattinara

Dona 10.000 euro a due associazioni di Grignasco

«E' importante sostenere il volontariato, che si fa forte di valori morali importanti»
Articolo pubblicato il 21-01-2016 alle ore 19:36:30
Dona 10.000 euro a due associazioni di Grignasco 3
Giuseppe Paone

Offerte da 5mila euro sono rare, per le associazioni. Figuriamoci quando a beneficiarne sono addirittura due sodalizi, e il benefattore è lo stesso. E' accaduto nei giorni scorsi a Grignasco, con l'Avis e l'Aido che si sono visti arrivare ciascuno una maxi-donazione da 5mila euro. Il benefattore è Giuseppe Paone, consulente finanziario residente a Gattinara ma molto legato a Grignasco. «Credo che non sia tanto importante la cifra quanto il gesto che una persona fa  - spiega lui -. Viviamo in un periodo particolare, in molti inseguono l’avidità e il denaro, mentre altri si trovano ad affrontare momenti difficili. Senza contare che attualmente sono emersi problemi per molte banche. Da ciò ne è derivata una visione poco positiva nei confronti degli istituti bancari. Per tutti questi motivi la donazione che ho fatto sembra che faccia un po’ di rumore rispetto al mondo che ci circonda. Penso che con il passare degli anni la società cambierà e non si correrà più dietro al denaro ma ai valori, quindi è giusto sostenere chi è attivo tra la gente».

Entusiasti dell'offerta i due gruppi grignaschesi: «Non ci aspettavamo una cifra così grande, siamo davvero emozionati, è stata una sopresa speciale - commenta Franco Franchi, presidente dell'Avis Grgnasco -. E' la prima volta che riceviamo cinquemila euro per l'organizzazione delle nostre attività. Vogliamo ringraziare di cuore Giuseppe Paone per il sostegno, per la disponibilità e la fiducia che ha riposto in noi».

Tags: giuseppe paone

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...