Notizia Oggi

Stampa Home
Evento

Dopo 30 anni Maggiora tornerà ad ospitare il Motocross delle Nazioni

Appuntamento dal 25 al 25 settembre
Articolo pubblicato il 02-07-2016 alle ore 13:13:39
Maggiora di nuovo protagonista
Maggiora di nuovo protagonista

Il 24 e 25 settembre Maggiora tornerà ad ospitare il Motocross delle Nazioni, 30 anni dopo la “clamorosa” edizione del 1986, che richiamò alla pista del Balmone migliaia di tifosi. L’evento è stato presentato in grande stile lunedì mattina all'Unicredit Tower di Milano. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, Renato Vichi, Responsabile Media Relations Italy di Unicredit, Pier Francesco Caliari, Direttore Generale di Confindustria, ANCMA, Luca Ferrazzi, Presidente Commissione Permanente Sport e Cultura della Regione Lombardia. La presentazione è stata condotta da Pierluigi Pardo che ha lanciato il video che ripropone immagini emozionanti dell'edizione del 1986. Poi la parola è passata a Stefano Avandero e Paolo Schneider, titolari di Schava, la società proprietaria della pista, che è stata rinnovata tornando un punto di riferimento per gli eventi del motocross mondiale e internazionale, ma anche per la mountain bike e le moto elettriche Freeride E e della KTM.

«Ringrazio Giuseppe Luongo - ha esordito Avandero - per aver creduto in due giovani appassionati e forse spregiudicati che, nel 2012 si sono presentati da lui con l’ambizioso obiettivo di riportare a Maggiora il mitico MXoN. L’edizione del 1986 è stata incredibile ed è riconosciuta come una delle migliori gare di sempre. Io non c’ero a organizzarla e dopo 30 anni è un orgoglio. Mi auguro che faremo bene quanto fece Giuseppe dell’epoca».

«La nostra è davvero una bella storia da raccontare - ha proseguito Schneider - , due giovani che avviano un progetto legato allo sport e all’organizzazione di grandi eventi, rilanciando in chiave moderna uno dei circuiti più importanti e mitici al mondo, circondato da un piccolo paese di 2000 abitanti dove la maggior parte delle persone sono coinvolte in un modo o nell’altro nella vita del Maggiora Park. Per questo dobbiamo ringraziare molto il sindaco di Maggiora con il quale abbiamo creato un buon esempio di collaborazione tra azienda privata e istituzioni, in uno schema che va a beneficio di entrambe le parti in maniera molto naturale. Il Motocross delle nazioni 2016 si presenterà come un grandissimo evento, lo è già ogni anno grazie al lavoro di Luongo e di Youthstream che sono riusciti a portare questa manifestazione ad un livello altissimo di attenzione. I Paesi che parteciperanno inseriranno il loro migliori piloti per portarsi a casa questo trofeo davvero speciale. Vedo una squadra americana che è alla ricerca del riscatto e non vi è posto migliore di questo, spinti dal successo e dalla storia di 30 anni fa, per riprendersi in mano questo quello che credono gli spetti di diritto. Una squadra Italiana capitanata dal nostro 8 volte campione del mondo Antonio Cairoli che vuole tornare sul Podio. E tantissimi outsider, la Germania, il Belgio, l’Inghilterra e cosi via».

A Milano c’erano anche due campioni che saranno protagonisti a settembre sulla pista di Maggiora: l’otto volte campione del mondo Antonio Cairoli e Clement Desalle, pilota Monster Energy Kawasaki Racing Team, membro della squadra vincitrice della squadra del Motocross delle Nazioni nel 2013. «Il circuito di Maggiora - ha commentato Cairoli - è molto spettacolare. Al Motocross delle Nazioni si corre per la maglia dell'Italia e saremo a competere per uno stesso obiettivo. Andremo preparati al massimo proprio come per un mondiale e non nascondo la mia voglia di vincere con la squadra questa competizione che manca al mio e al nostro palmares da dieci anni quando la squadra italiana sali sul podio in Inghilterra».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...