Notizia Oggi

Stampa Home
I ringraziamenti di Gian Matteo Passuello

Dopo il malore si è ripreso il sindaco di Pray

Il primo cittadino era stato colpito da un malore improvviso
Articolo pubblicato il 20-11-2015 alle ore 10:08:14
Gian Matteo Passuello
Gian Matteo Passuello

E' tornato a Pray Gian Matteo Passuello dopo il malore che l'aveva colpito nei giorni scorsi. Il primo cittadino sta recuperando le forze. «Ringrazio tutti coloro che sono stati vicini alla mia famiglia e alla mia persona durante il ricovero ospedaliero che mi ha visto assente dal Comune in questi giorni», scrive sul suo profilo Facebook. Passuello ha superato brillantemente il ricovero. «Sto bene – spiega -, mi serve solo ancora qualche giorno di riposo per ritornare ad occuparmi con l'aiuto della mia squadra dell'amministrazione di Pray». E aggiunge ancora: «Un grazie particolare al dirigente e al personale del reparto terapia intensiva e cardiologia dell'ospedale di Biella, per la grande capacità professionale ed organizzazione dimostrata,arricchita da una generosa dose di umanità e disponibilità rivolta verso i pazienti ricoverati e loro familiari. Splendido esempio di efficienza del sistema sanitario pubblico».

 

Tags: gian matteo passuello, sindaco pray

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti
  1. La scuola materna di Romagnano...

    La scuola materna di Romagnano... (letto 1 volte)

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...