Notizia Oggi

Stampa Home

Due ingegneri di Boca regalano corsi di inglese ai bambini

Gli allievi sono 36
Articolo pubblicato il 18-11-2016 alle ore 10:50:37
Due ingegneri di Boca regalano corsi di inglese ai bambini 2
La scuola di Boca

I bambini delle scuole di Boca possono approfondire lo studio della lingua inglese e della musica. E possono farlo grazie a due ingegneri bochesi, che hanno voluto mantenere l’anonimato,e che  hanno deciso di donare 1.500 euro per finanziare un corso di inglese extrascolastico. Il Comune ha aggiunto altri mille euro, che verranno invece impiegati per un corso di musica. I corsi si terranno a scuola con il nuovo anno, a gennaio. Il corso di inglese, denominato “I can speak English”, che fa parte del piano triennale dell’offerta formativa “Potenziamento delle competenze in lingua inglese”, avrà la durata di 60 ore, pari a 20 ore per ogni gruppo classe. Probabilmente si svolgerà in orario extracurricolare. 

Il corso di musica “Musicando”, inserito nell’area “Prevenzione del disagio e promozione dell’integrazione attraverso l’educazione musicale”, si articolerà invece in 40 ore, di cui 10 dedicate alla preparazione del saggio di fine anno, e si terrà in orario mattutino. Si mostra molto soddisfatto il sindaco Pierangelo Puricelli: «Questi corsi rappresentano anche una via per cercare di valorizzare la nostra scuola, perché altrimenti le scuole piccole rischiano di sparire – osserva – con questo tipo di attività, si possono anche interessare altri bambini per le iscrizioni».


La scuola primaria di Boca conta 36 allievi e fa capo all’istituto comprensivo “Giovanni XXIII di Grignasco”, guidato dalla dirigente scolastica Francesca Civello. «Abbiamo chiesto al Comune la possibilità di sostenere queste attività e l’ente ha fatto da tramite per ottenere degli sponsor – spiega la dirigente – la scuola mette in campo delle attività per potenziare l’offerta formativa e quando incontra il supporto del territorio riesce a garantire un’offerta più ampia. I finanziamenti che arrivano alla scuola, infatti, sono sempre limitati». Le iniziative, osserva la dirigente, sono perfettamente coerenti con le finalità che la scuola si propone e rispondono al progetto definito all’interno del piano dell’offerta formativa: «La scuola cerca di portare avanti l’inclusione – sottolinea – e al contempo con questo progetto si potenzia la lingua inglese, per mantenere l’istituto al passo con i tempi. Ringrazio il sindaco e i donatori per il sostegno offerto all’istituto». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...