Notizia Oggi

Stampa Home
Iniziativa

E' ripresa l'attività del Grim Varallo

La partenza come sempre dalla stazione di Varallo
Articolo pubblicato il 03-02-2016 alle ore 14:42:49
E' ripresa l'attività del Grim Varallo
E' ripresa l'attività del Grim Varallo

Il Grim ha rimesso gli scarponi ai piedi per un altro anno di iniziative ed escursioni. Il 24 gennaio è infatti ripartita l’attività del Gruppo ragazzi in montagna di padre Gallino del Cai Varallo. In collaborazione con la commissione scuola-famiglia dell’istituto comprensivo cittadino, la prima giornata è stata dedicata “alla ricerca e soccorso di persona travolta da valanga”, con l’aiuto di Soccorso alpino, Guardia di finanza e Guide alpine di Alagna, che, malgrado la scarsità di innevamento hanno pianificato una giornata ad Alagna intensa e interessante, che ha coinvolto ragazzi e genitori intervenuti. «Non nascondo che, come nuovo referente del gruppo - rifesrice Stefania Marchini -, ero un po’ preoccupata per la buona riuscita della giornata a causa della mancanza di neve e la persistenza di temperature abbastanza rigide, ma già mi tranquillizzava il sapere di poter usufruire del Palazzetto dello sport, per l’adeguato riparo durante il pranzo, gentilmente messoci a disposizione dal sindaco e Guide alpine di Alagna. Grazie alla determinazione di tutti nel portare avanti il progetto e alla professionalità espressa in campo dai “soccorritori”, tutto è andato per il meglio e la mia impressione è che i bambini abbiano goduto di una bella giornata istruttiva, completata da giochi sulla neve con i cani del soccorso alpino e gli Artva. Noi adulti abbiamo ricevuto una bella lezione su cosa sia l’andare in montagna in sicurezza e sul valore dell’operato di queste persone che costantemente si impegna per la sicurezza degli avventori della montagna».

Partiti come sempre dalla stazione di Varallo, i partecipanti hanno raggiunto il Palazzetto dello sport di Alagna dove hanno incontrato i volontari del Soccorso alpino, i volontari cinofili dello stesso corpo e l’agente dell’unità cinofila della Scuola alpina della guardia di finanza. «Dopo la spiegazione delle attività che avremmo svolto durante la giornata - racconta Gianluca Camaschella, uno dei ragazzi che ha partecipato - e delle varie attrezzature necessarie, ci siamo divisi in gruppi e ognuno di noi si è nascosto per farsi cercare dai bravissimi e bellissimi cani sky. Nel pomeriggio c’è stato insegnato a utilizzare l’artva, un apparecchio che consente la ricerca di travolto in valanga. Suddivisi in gruppi abbiamo simulato una ricerca dove ognuno di noi ha provato a cercare un apparecchio nascosto sotto la neve. Finita la ricerca e dopo aver salutato tutti, ci siamo diretti verso casa e così si è conclusa un’altra magnifica gita».



Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...