Notizia Oggi

Stampa Home

E' in coma da aprile: e i compagni scendono in campo per Stefano Ravedoni

Il giovane è rimasto schiacciato dal braccio di una gru
Articolo pubblicato il 15-07-2016 alle ore 19:52:44
 E' in coma da aprile: e i compagni scendono in campo per Stefano Ravedoni 2
Stefano Ravedoni

Mentre Stefano Ravedoni continua a lottare in un letto dell’ospedale, i suoi ex compagni di squadra del Maggiora (ma non solo) lotteranno sul campo da calcio. E lo faranno per lui, per dargli forza e ricordargli che gli sono sempre vicini.
Ravedoni, che ha 28 anni ed è residente a Gozzano, è un volto noto sul territorio per i suoi trascorsi calcistici: per anni infatti ha militato nelle squadre di calcio locali, a Ghemme così come a Maggiora. Dopo qualche mese di pausa, l’anno scorso aveva ripreso ad allenarsi, questa volta nelle fila del Cureggio, poi il drammatico incidente nell’impresa edile in cui lavorava. Lo scorso mese di aprile il giovane è rimasto schiacciato dal braccio di una gru e da allora è in stato di coma.

I vecchi compagni di squadra di Ravedoni non intendono lasciarlo solo e hanno deciso di scendere in campo per lui.  Guidata da mister Andrea Andreini, ai campionati della prossima stagione calcistica si iscriverà anche l’Anspi Fontaneto, di cui fanno parte diversi giocatori che sono stati compagni di squadra di Ravedoni. Sulla maglia ci sarà una dedica speciale per il loro amico, «perchè per noi Stefano è presente - spiega Andreini -, è parte integrante del gruppo. Per questo nessuno indosserà la maglia con il quattro, che è il suo numero».

Del resto, dopo che lo scorso anno la squadra del Maggiora si era sciolta, lo stesso Ravedoni aveva lanciato il progetto di ricostituire un gruppo e di iscriversi ai campionati. «L’idea è nata proprio da lui - prosegue Andreini -;  prima che succedesse l’incidente aveva provato a rimettere in piedi una squadra. Dopo quanto successo la sua iniziativa è stata fatta propria da alcuni suoi ex compagni e io l’ho sposata appieno. L’unico problema era  cercare un campo; l’abbiamo trovato a Fontaneto, dove esistono solo le giovanili ma la prima squadra mancava ormai da anni. In passato mi era stato chiesto di collaborare per ricreare la prima squadra e ora è arrivata l’occasione». L’Anspi Fontaneto parte dalla terza categoria e oltre al campionato gioca anche la coppa Piemonte.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...