Notizia Oggi

Stampa Home
Matteo Brandoni, 23 anni

E' di Romagnano la giovane promessa dell'alta cucina

Si è diplomato all'ALMA, accademia di cucina di Gualtiero Marchesi
Articolo pubblicato il 04-01-2016 alle ore 17:56:45
E' di Romagnano la giovane promessa dell'alta cucina 3
Matteo Brandoni

Romagnanese, cuoco e sommelier, neodiplomato all’accademia di cucina di Gualtiero Marchesi. È Matteo Brandoni, giovane promessa dell’alta cucina.

Dopo aver frequentato la scuola alberghiera ha proseguito, con eccellenti risultati, la formazione all’Alma, il più autorevole centro di formazione della cucina italiana a livello internazionale.

Un percorso che lo ha impegnato inizialmente a Colorno (Parma), nello splendido Palazzo ducale sede delle più aggiornate attrezzature didattiche di cucina, pasticceria e sommellerie. È li che Matteo ha sperimentato le tecniche più evolute, si è misurato con l’attività pratica e la cultura del cibo, la conoscenza delle materie prime, dei territori e delle tradizioni dell’enogastronomia italiana. Un metodo didattico coinvolgente che lo ha portato a incontrare i grandi maestri della cucina, della pasticceria e del mondo del vino e prendere parte alle loro lezioni. 

Ultimato l’addestramento a Colorno, Matteo si è poi trasferito a Cagliari, al ristorante Pomata dove ha sperimentato, sotto la guida di Luigi Pomata, anche l’arte giapponese del sushi rivisitandola con ingredienti del territorio.

Nonostante la sua giovane età il giovane romagnanese vanta premi e collaborazioni professionali di tutto rispetto: al ristorante Pinocchio, all'agriturismo La Cappuccina, all'hotel San Rocco e, come poc’anzi detto, al ristorante Pomata.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...