Notizia Oggi

Stampa Home
Allarme sociale

Famiglia affittuaria di una casa Atc costretta ad anticipare i soldi dello spurgo

L'allarme lanciato dalla deputata Bechis
Articolo pubblicato il 08-03-2016 alle ore 11:05:14
Foto di repertorio
Foto di repertorio

La crisi continua a mordere in Piemonte e anche le istituzioni non danno risposte. Addirittura una famiglia nel vercellese affittuaria di una casa Atc è stata costretta ad anticipare i soldi per lo spurgo.

«Sembra una spirale senza uscita quella in cui siamo finiti noi piemontesi», analizza la deputata Eleonora Bechis che racconta anche di un caso avvenuto nel Vercellese. «Una giovane coppia in affitto è stata costretta ad anticipare il pagamento del servizio di spurgo dell’alloggio popolare in cui vivono – spiega -. Dopo i giorni di pioggia battente, i liquami defluiti attraverso gli scarichi, hanno ricoperto il piano rialzato della casa. Al centralino dell’Atc per le emergenze, nessuno risponde e quindi i 610 euro del servizio sono stati sborsati dalla famiglia. Possiamo supporre, conoscendo i requisiti di accesso per ottenere l’alloggio popolare, che questa giovane famiglia piemontese avrà difficoltà persino per mangiare, se l’Atc non darà a giorni il rimborso sperato». I nuovi poveri spaventano la spesa pubblica evidentemente. «Sono 60mila le famiglie piemontesi che non riescono neanche a permettersi lo sciroppo per la tosse, che segnale stiamo dando? Forse nessuno, perché in Regione i centralini sono irraggiungibili – riprende Bechis -. La politica resta lontana dalla realtà, mentre la società diventa sempre più surreale, attraverso questi racconti di disagio e disperazione. Saremo in prima linea al fianco degli svantaggiati, perché in questa guerra siamo tutti su un grande campo minato. Proprio come nel Piemonte, dove è sempre più difficile evitare gli svantaggiati».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti
  1. Perde la vita dopo lo schianto...

    Perde la vita dopo lo schianto... (letto 1 volte)

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...