Notizia Oggi

Stampa Home

Finti finanzieri cercano di estorcere 200mila euro a un imprenditore

Concluso il processo con giudizio immediato
Articolo pubblicato il 17-06-2016 alle ore 11:36:57
Finti finanzieri cercano di estorcere 200mila euro a un imprenditore  2
Foto d'archivio

Si erano finti finanzieri e tramite minacce di chiusura e intimidazioni avevano cercato di farsi consegnare da un imprenditore di Lessona 200mila euro. Ora per i due 54enni del Vco è arrivata la condanna:  tre anni e sei mesi di reclusione più mille euro di multa per uno, tre anni e quattro mese e 800 euro di milta per l'altro. Su entrambi pesava l'accusa di concorso in estorsione aggravata; la condanna è arrivata al termine del processo con giudizio immediato.

I fatti risalgono al dicembre dell'anno scorso. Uno dei due malviventi aveva telefonato all'imprenditore spacciandosi per un fantomatico "Dottor Ragusa", funzionario anticorruzione della Guardia di finanza. Poi la minaccia, in prima battuta per telefono: «Consegnami 200mila euro, altrimenti ti faccio andare in galere e ti faccio chiudere l'azienda».

Alla telefonata aveva fatto seguito una "visita" in ditta. Il titolare aveva consegnato ai due 2mila euro, cifra che ha fatto andare gli estorsori su tutte le furie. A quel punto l'imprenditore ha avuto paura e si è messo in contatto con le forze dell'ordine. I carabinieri di Cossato hanno preparato una trappola, riuscendo ad arrestare i due in flagranza di reato. 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...