Notizia Oggi

Stampa Home

Firme false alle provinciali, assolto il borgosesiano Corradini

Articolo pubblicato il 12-11-2017 alle ore 16:13:23
Firme false alle provinciali, assolto il borgosesiano Corradini 2
Gino Corradini

Assolto perché il fatto non costituisce reato: si è conclusa così la vicenda processuale che ha coinvolto il borgosesiano Gino Corradini, legata alle firme false alle elezioni provinciali 2011. Il processo vedeva imputati quattordici politici, che sei anni fa si erano candidati al voto in Provincia. La sentenza ha disposto otto assoluzioni, mentre sono sei i condannati (a pene fra otto e undici mesi).

Le indagini vennero avviate sei anni fa, dopo la verifica delle firme a supporto della presentazione dei candidati alle elezioni provinciali. La procura aveva ravvisato alcune irregolarità, mettendo sotto inchiesta ventotto amministratori, attuali ed ex, attivi nel Vercellese. Fra archiviazioni e procedure abbreviate, al processo sono arrivate quattordici posizioni. Per Corradini c’è stata l'assoluzione «perché il fatto non costituisce reato» richiesta dallo stesso pubblico ministero; nella stessa situazione l'altro politico valsesiano coinvolto, il gattinarese Valentino Guglielmino, e sei vercellesi. Fra le sei condanne, quella destinata a fare più rumore è sicuramente quella del sindaco di Vercelli Maura Forte, a 9 mesi e 10 giorni, con pena sospesa: ricorrerà in appello, con la prescrizione a breve.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...