Notizia Oggi

Stampa Home

Firme false alle provinciali, oggi nuova udienza

Si decide se è possibile che cinque cittadini chiedano i danni
Articolo pubblicato il 11-04-2016 alle ore 08:03:42
Firme false alle provinciali, oggi nuova udienza 2
Foto d'archivio

E' in programma per oggi pomeriggio una nuova udienza in tribunale a Vercelli, per il processo sulle firme false nelle elezioni provinciali 2011, che vede imputati ben 14 personaggi politici della Valsesia e del Vercellese. In particolare, oggi il giudice Maria Teresa Guaschino dovrebbe dire se è stato ammessa o no la costituzione di parte civile di cinque vercellesi, che all’epoca erano elettori, candidati o semplici cittadini. Sono cinque persone che in pratica si ritengono danneggiati da quegli episodi e pretendono un risarcimento.

Come detto, sono 14 le persone rinviate a giudizio con l'accusa di falso, e le circostanze a loro carico non sono tutte uguali: in qualche caso si parla di firme false, in altri di certificazione avvenuta tardivamente (ogni firma deve invece essere certificata seduta stante). Ecco l'elenco degli accusati: c'è l'attuale sindaco di Vercelli Maura Forte, il consigliere regionale Giovanni Corgnati, poi Antonio Prencipe, Camillo Bordonaro, Guglielmo La Mantia, Armando Apice, Emanuele Pozzolo, Filippo Ristagno, Massimo Materi, Piero Giuseppe Santià, Gino Corradini, Valentino Guglielmino, Pier Giorgio Comella e Alessandro Demichelis.

Difficile capire cosa potrebbe succedere se la magistratura decidesse che effettivamente una o più lista nel 2011 non avrebbero potuto presentarsi.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...