Notizia Oggi

Stampa Home

GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi

Pubblico numeroso e interessato
Articolo pubblicato il 05-06-2017 alle ore 12:45:41
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 8
GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 8

Varallo ha inaugurato il Museo dell'energia. Un altro spazio della storica Manifattura Rotondi di Varallo è stato recuperato e valorizzato. Se negli ultimi tempi alcune delle strutture dello stabilimento, sorto a metà degli anni Settanta dell’Ottocento per iniziativa dall’ingegner Eugenio Bauer per la lavorazione del cotone, sono state trasformate in residenziali o produttive, ora si ha a che fare con un bell’esempio di archeologica industriale grazie al recupero della centrale elettrica. Restaurata, dalla palazzina ai macchinari, dall’attuale proprietario Alessandro Barbero, e ceduta in comodato d’uso gratuito al Comune, la centrale è stata inaugurata nei giorni scorsi ed è entrata come Museo dell’energia nel circuito turistico cittadino. A occuparsi delle visite sarà il gruppo delle guide di Varallo, presentato a sua volta durante il taglio del nastro.

A illustrare la struttura è stato, accanto al sindaco Eraldo Botta, Arduino Vettorello che, con una descrizione molto tecnica ed esaustiva, ha ripercorso la storia della manifattura e della sua centrale che oggi custodisce tre impianti, dal più antico del 1899 che entrò in funzione nel 1901 e rimase operativo sino alla fine degli anni Cinquanta quando la fabbrica si sviluppò ulteriormente con la costruzione di altri capannoni e l’installazione di altri macchinari, al più recente del 2012. L’impianto originale a vapore, unico al mondo, è giunto sino ai giorni nostri perché tenuto come riserva nel caso si fosse guastato quello successivo del 1940 e più avanzato, che sfruttava l’acqua, divenendo una grande testimonianza di archeologia industriale conservata in tutte le sue componenti, con i grandi quadri elettrici in ceramica completi di voltometro, amperometro e tutto ciò che era necessario. Anche i quadri elettrici degli anni Trenta sono stati conservati con i contatori fiscali per la misurazione dell’energia da sottoporre ad accisa e all’imposta erariale. Mostrata al pubblico, numeroso e interessato, anche la parte museale al piano sottostante allestita con oggetti e materiale a tema.

 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 1
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 2
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 3
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 4
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 5
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 6
 GALLERY: aperto a Varallo il Museo dell'energia nell'ex Rotondi 7

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...