Notizia Oggi

Stampa Home
Corsa benefica

GALLERY: La prima tappa del Circuito Viola fa il pienone

Partito l'evento per raccogliere fondi per la piccola Viola
Articolo pubblicato il 15-01-2016 alle ore 19:11:12
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone

Oltre 150 persone sabato si sono date appuntamento a Guardabosone per la prima tappa del Circuito Viola. L’iniziativa era benefica, l’obiettivo infatti era raccogliere fondi per aiutare la piccola Viola, bimba di appena cinque anni affetta da una malattia neurologica molto rara: la Polimicrogiria (Pmg), ovvero una malformazione della corteccia cerebrale, caratterizzata da eccessivo numero di giri e solchi poco profondi. Il “Giro della Burla” ha aperto l’edizione 2016 del Circuito Viola e si sono presentati 156 concorrenti. C’è chi ha preso l’impegno sul serio e ha battagliato per le prime posizioni come Alan Piletta, Giovanna Cerutti, Letizia Gabella e Francesco Nicola, altri invece hanno deciso di correre godendosi un po’ il paesaggio lungo i sei chilometri di tracciato o di camminare con i propri figli. Da parte degli organizzatori un ringraziamento va ai volontari della Protezione Civile Nazionale Aib di Borgosesia e alla Croce Rossa, oltre al Comune di Guardabosone e all’azienda La Burla per la disponibilità. Il prossimo appuntamento è per il 14 febbraio con il “Piatto Trial” a Lenta, con un giro lungo, un giro corto e un mini giro, ma si sta pensando anche a una ciaspolata. Questo è un evento aggiuntivo a cui gli organizzatori stanno ancora lavorando.

Qui sotto tutte le foto dell'evento.

Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone
Circuito Viola a Guardabosone

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...