Notizia Oggi

Stampa Home

Gattinara, addio alla suora che portò in città la passione per il teatro

E’ stata ricordata durante la messa celebrata pochi giorni fa nella chiesa parrocchiale di San Pietro
Articolo pubblicato il 07-11-2017 alle ore 18:59:31
Gattinara, addio alla suora che portò in città la passione per il teatro  1
Gattinara, addio alla suora che portò in città la passione per il teatro 1

Anche la comunità di Gattinara ha dato l'addio a suor Giselda Pavoni. La religiosa per molti anni è stata in servizio nella casa salesiana di Gattinara. La religiosa, appartenente all’ordine delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si è spenta nella residenza salesiana di Roppolo, dove si trova una casa di riposo delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Il suo ricordo in città non si è mai spento. E’ stata ricordata durante la messa celebrata pochi giorni fa nella chiesa parrocchiale di San Pietro, in suffragio di tutti i defunti.

Suor Giselda è arrivata a Gattinara negli Anni Ottanta. Ha lavorato all’asilo Patriarca, prendendosi cura dei tanti bambini che negli anni sono passati dai locali della scuola materna salesiana, quando all’epoca era gestita soltanto da suore. Ma il segno più profondo che ha lasciato suor Giselda a Gattinara è stato quello dello del teatro. Lei stessa è stata la promotrice della nascita della Nuova compagnia di teatro di Gattinara e una regista, che coordinava i vari spettacoli. Nella tradizione salesiana, il teatro riveste un ruolo importante. Ogni casa, scuola o edificio salesiano ha uno spazio dedicato alle rappresentazioni sceniche, così come pure il salone dell’asilo Patriarca di via Calza.

Un tempo il teatro a Gattinara era solo una prerogativa femminile. Poi, con l’arrivo della religiosa, furono reclutati anche attori maschi. L’attuale Compagnia TeatroGattinara è nata infatti nel 1985 ad opera di suor Giselda Pavoni, grande appassionata di teatro, giunta alla casa delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Gattinara in quell’anno. Subito si è messa all’opera per organizzare un gruppo che recitasse commedie brillanti. Verrà così fondata la Nuova Compagnia di Teatro di Gattinara. “Nuova” perché riprende le attività teatrali che un tempo si svolgevano tra le mura dei locali salesiani, a cura delle Ex allieve, secondo lo spirito salesiano. E proprio dalle Ex-allieve più appassionate di recitazione parte l’attività teatrale: Concetta Bianchini, Marta (Sandra) Paoletti e Anna Maria Pavone. A loro si affiancheranno attori maschili, che per la prima volta partecipano agli spettacoli dalle “suore”.

«Con la messa in scena, a dicembre 1985, della commedia “Paese piccolo, la gente mormora”, parte con grandissimo successo l’attività teatrale che non si fermerà più – dice Patrizio Petterino, presidente della Compagnia TeatroGattinara - e ad oggi è la grande realtà artistica gattinarese che tutti conoscono. Quindi grande merito a GiPa», così come si firmava suor Giselda, per quanto ha fatto sino al 1994 quando si è trasferita da Gattinara a Vigliano Biellese, dopo aver messo in scena “Lohengrin” di Aldo De Benedetti il 29 gennaio 1994. «Noi tutti della Compagnia Teatro Gattinara – dice Patrizio Petterino -, che abbiamo recitato sotto la sua sapiente guida, la ricordiamo con grande affetto, sia per l’apporto tecnico che ha saputo trasmetterci ma soprattutto per l’amicizia che ha saputo infondere tra i componenti della compagnia e l’abilità che aveva nel tenere unite le diverse personalità, che a volte entravano in conflitto tra loro». Sono state 11 le commedie realizzate sotto la regia di GiPa, all’anagrafe suor Giselda Pavoni.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...