Notizia Oggi

Stampa Home
Alcuni cittadini segnalano il problema

Gattinara, cestini usati (male) per i rifiuti domestici

E dire che si rischia una multa di 400 euro
Articolo pubblicato il 08-02-2016 alle ore 07:43:27
Gattinara, cestini usati (male) per i rifiuti domestici 3
La foto delle telecamere diffusa l'anno scorso
Troppa gente che usa i cestini della spazzatura luingo le strade per metterci il sacco dell'immondizia di casa, riempiendoli all'istante. A Gattinara, nonostante raccomandazioni, avvisi e multe, c'è ancora chi non ha capito che questa pratica è proibita, e che va a danneggiare la maggioranza dei cittadini, che cerca di smaltire correttamente i rifiuti di casa. E c'è chi si arrabbia «Per queste persone non basterebbero neanche 400 cestini e raccolte quotidiane, invitiamoli ad andare ad abitare altrove?» si lamenta un utente del sito Gattinara On Line.
 
«Capisco che provvedere ad uno smaltimento corretto necessiti un maggiore dispendio di tempo ed energie - sottolinea un altro utente - ma tenere pulito è comunque un costo, oltreché un dovere. E se a doversene fare carico sono gli operatori ecologici (pagati dal Comune), i costi non possono che venire ripartiti sulla comunità». E non valgono nemmeno le multe: lo scorso aprire un uomo, residente fuori città, fu filmato dalla telecamere proprio mentre abbandonava in un cestino lungo la strada la propria spazzatura domestica. Fu identificato, multato di 400 euro e pure messo alla berlina, visto che la foto che lo ritrae nella sua maleducazione fu resa pubblica. Qualcuno pensa che sarebbe utile un nuovo giro di vite, per riportare in primo piano l'argomento.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...