Notizia Oggi

Stampa Home

Gattinara, con l'alta cucina si aiutano i terremotati

Raccolti 750 euro
Articolo pubblicato il 19-10-2016 alle ore 16:12:59
Gattinara, con l'alta cucina si aiutano i terremotati 3
Quadrio vanta esperienze nei migliori ristoranti di Milano, Copenaghen e Tokyo

Alta cucina per le popolazioni colpite dal terremoto. Grazie alle elaborazioni culinarie del giovane chef gattinarese Alberto Quadrio, la cena al circolo Arci “Monolite” di via Maestri del Lavoro ha permesso di raccogliere 750 euro. La somma verrà versata nei prossimi giorni su un conto corrente istituito dal Comune di Borgomanero con lo scopo di dare una mano ai paesi del Centro Italia. L’iniziativa è stata suggerita dall’associazione di appassionati di auto storiche “I miserabili”, della città agognina. Il circolo gattinarese ha registrato subito il tutto esaurito; merito del particolarissimo menù portato in tavola giovedì sera dal ventiseienne Quadrio, allievo dell’istituto alberghiero “Mario Soldati”. Quadrio, nonostante la giovane età, ha alle spalle esperienze nei migliori ristoranti stellati di Milano, Copenaghen e Tokyo e per la prima volta ha cucinato nella terra natia.

L’evento, intitolato “Andata. Ritorno. Vita”, ha avuto un riscontro immediato e in pochissimo tempo sono stati prenotati tutti i cento posti disponibili del circolo “Monolite”, attrezzato per l’occasione. Quadrio nel corso della serata ha spiegato i concetti da cui è partito per la preparazione dei piatti del suo menù, raffinato ma al contempo basato soltanto sull’utilizzo di prodotti di stagione. La serata è stata patrocinata dal Comune di Gattinara e ha visto la partecipazione di alcuni studenti dell’istituto alberghiero cittadino, che, con professionalità, hanno svolto il servizio di sala e di aiuto in cucina.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...