Notizia Oggi

Stampa Home

Gattinara, il doposcuola nelle mani del volontariato

Articolo pubblicato il 14-09-2017 alle ore 18:56:18
Gattinara, il doposcuola nelle mani del volontariato 3
Il "Cortile delle suore"

Riprende il dopo scuola nel “Cortile delle suore” di Gattinara. Anche quest’anno le ex allieve salesiane, gli animatori dell’oratorio e un gruppo di volontari ha deciso di proseguire l’eredità educativa – spirituale lasciata dalle suore Figlie di Maria Ausiliatrice.

Nei giorni scorsi si sono incontrati i gruppi delle ex allieve salesiane (che avranno la responsabilità e il coordinamento delle attività), dell’oratorio di San Pietro, di Stop solitudine e alcuni volontari. «Abbiamo voluto sondare le forze disposte a continuare questa missione – dice don Jarek Dobkowski – ed è stato formato un gruppo di persone disposte a mettersi in gioco. E’ stato sottolineato che l’intervento educativo è quello degli insegnamenti delle suore salesiane, cioè il metodo preventivo di Don Bosco. La responsabilità delle attività viene assegnata alle ex allieve, che diventeranno il riferimento in ogni necessità, da parte di genitori e bambini. Saranno sostenute da rappresentanti di altri gruppi, creando una sorta di consiglio direttivo; il servizio si baserà sul volontariato ed è aperto a tutti coloro che vorranno partecipare e prestare un po’ del loro tempo libero.

Sono già aperte le iscrizioni al dopo scuola, dalle 16 alle 19, nel Cortile delle suore di via Lamarmora. E’ richiesto un contributo di 15 euro una tantum di iscrizione, più 10 euro al mese (si potrà decidere a quali e quanti mesi iscriversi), per sostenere le spese vive, di assicurazione e di riscaldamento. Dopo le lezioni pomeridiane, i bambini saranno accompagnati da scuola al Cortile delle suore, per fare merenda, per giocare e fare i compiti, insieme a volontari e animatori nello stile di Don Bosco.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...