Notizia Oggi

Stampa Home

Gattinara, lo spettacolo del wrestling porta più di 200 persone al palazzetto

Articolo pubblicato il 06-10-2017 alle ore 13:22:25
Gattinara, lo spettacolo del wrestling porta più di 200 persone al palazzetto 3
Gattinara, lo spettacolo del wrestling porta più di 200 persone al palazzetto 3

Quasi 200 persone sugli spalti per i wrestler italiani: si sono ritrovati a Gattinara, dove sabato, per la prima volta al Palazzetto dello Sport, si sono esibiti i professionisti dello Stivale. La manifestazione è stata organizzata dallo Csen Vercelli, coordinato da Franco Barattino con I.C.W. (italian Championship Wrestling), ed è stata una grande sorpresa per i presenti amanti e curiosi del famoso show americano. Sono state messe in palio tutte le cinture e i campioni hanno mantenuto il loro titolo. Il titolo interregionale è attualmente detenuto dal lottatore bosniaco Miroslav Mijatovic; il titolo italiano dei pesi leggeri da Tenacious Dalla; il titolo italiano femminile da Queen Maya; i titoli di coppia dagli Urban Guerrilla, e la cintura più importante di tutte, il titolo italiano dei pesi massimi è sempre detenuto da Alessandro Corleone. Charlie Kid ha battuto il vercellese Luke Strike in un incontro maestro vs allievo. Il novarese Stephanos ha affrontato il colosso sovietico Jari Siberia. In azione i ragazzi prodigio del wrestling italiano, i giovani fenomeni Akira e Gravity, e Max Peach, così bravi che iniziano a essere richiesti anche all'estero.

Tra i presenti anche alcuni veterani della ICW con oltre 16 anni di esperienza, come Manuel Majoli, Psycho Mike, Mr. Excellent, che hanno tutti (come Queen Maya) lottato anche in Giappone, terra dove il wrestling vanta una lunga tradizione. Tra gli altri lottatori presenti, l'acrobatico Nemesi, "La Stella del Sabato Sera" Andy Manero, il corsaro del ring Rick Barbabionda, la grintosa Mary Cooper, il luchador mascherato El Tecnico, e il gigante dagli occhi di ghiaccio, Jari Syberia.

Il Wrestling Tricolore è un movimento in forte crescita che intende offrire agli appassionati del catch americano una controparte di assoluto valore anche nel Belpaese.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...