Notizia Oggi

Stampa Home

Ghemme, i prestiti agli assistiti non vengono mai resi. Il sindaco: ora basta

Polemica con la precedente amministrazione
Articolo pubblicato il 14-03-2016 alle ore 18:24:48
Ghemme, i prestiti agli assistiti non vengono mai resi. Il sindaco: ora basta 3
Foto d'archivio

Prestati quasi 24mila euro, restituiti 1685. In estrema sintesi, è questo il bilancio del cosiddetto "prestito d'onore" che era stato attuato a Ghemme tra il 2009 e il 2014. In pratica, si tratta di somme che, attraverso i servizi sociali. vengono prestate a soggetti in difficoltà economiche per tamponare una serie di emergenze. Il problema è che il prestito si trasforma quasi sempre in un contributo a fondo perduto. Per tentare il recupero dei crediti ci sono stati dodici solleciti, quattro pignoramenti e due atti di ingiunzione, ma nessuno di essi è andato a buon fine perché i destinatari risultano nullatenenti.

Così la nuova amministrazione ha deciso di chiudere i rubinetti e non finanziare più questa forma di aiuto. Dura la reazione dell'ex sindaco Alfredo Corazza: «Si vede che per la nuova amministrazione l’assistenza sociale è affare per pochi fortunati su cui non perdere troppo tempo che lui non ha per tali problemi». Replica il primo cittadino Davide Temporelli: «Corazza stravolge il senso delle cose, i prestiti sono prestiti, quindi da restituire il Comune non è una banca ma un ente di tutti i cittadini.  Oltre a non recuperarli Corazza, non ha nemmeno fatto svolgere lavori sostitutivi in quanto i beneficiari si sono volatilizzati».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...