Notizia Oggi

Stampa Home

Ghemme sceglie l'illuminazione a led per ridurre le bollette

Progetto approvato dalla giunta
Articolo pubblicato il 03-12-2017 alle ore 09:09:29
Ghemme sceglie l'illuminazione a led per ridurre le bollette 2
Il polo scolastico di Ghemme

Ghemme passa alla tecnologia a led. Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto che prevede la riqualificazione degli impianti di illuminazione degli immobili di proprietà comunale e la sostituzione di lampade inefficienti e per questo causa di sprechi energetici. L’intervento riguarderà il municipio, le scuole (dal nido alle medie), il palazzetto dello sport e le relative tribune.
Obiettivo, naturalmente, risparmiare sulla bolletta (in alcuni casi fino al 70 per cento), ma anche rinnovare gli impianti obsoleti. L’amministrazione guidata dal sindaco Davide Temporelli ha scelto la formula del “relamping a noleggio”, che consentirà il pagamento periodico e darà la possibilità di riscattare gli impianti dopo 36 mesi. Comprese nel prezzo anche assistenza e manutenzione.

L’intenzione della giunta ghemmese, con questa scelta, è quella di avere un risparmio di spesa, ma anche costi certi e programmati, nessuna immobilizzazione di capitali e possibilità di ridurre l’arretratezza tecnologica degli impianti. Le spese di noleggio saranno pagate proprio sfruttando il risparmio energetico che deriverà dal passaggio alla tecnologia a led. Il canone trimestrale di noleggio è stato fissato in 550 euro più Iva. In pratica il Comune di Ghemme spenderà (sino al 30 novembre del 2020) quasi 74mila euro per i nuovi impianti a led, oltre a 2.200 euro per il riscatto. A fornire i sistemi di risparmio energetico sarà la società Euroconsulting Rental Division di Bernareggio, rappresentata in zona dalla Welt Company e dalla Welt Energy di Borgosesia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...