Notizia Oggi

Stampa Home

Ghemme, sforbiciata alla tassa rifiuti

Farà risparmiare ai cittadini il 16 per cento
Articolo pubblicato il 12-04-2016 alle ore 13:45:36
Ghemme, sforbiciata alla tassa rifiuti 2
Ghemme, sforbiciata alla tassa rifiuti 2

Tassa rifiuti meno costosa per i ghemmesi. L’annuncio arriva dal sindaco Davide Temporelli in occasione dell’approvazione del piano finanziario 2016 relativo ai rifiuti e alle tariffe Tari, sancita durante l’ultimo consiglio comunale.

«Il piano finanziario di quest’anno è stato particolarmente curato e abbiamo avuto, nel complesso, un bell’abbattimento dei costi, dato da una parte dall’aumento della raccolta differenzata e dall’altra parte da un lavoro di risparmio sui costi di gestione interni – ha spiegato il sindaco – il risparmio rispetto all’anno scorso è stato pari al 16 per cento circa». Il gruppo di minoranza “Insieme per Ghemme” ha ribadito la necessità di incrementare ulteriormente la raccolta differenziata: «Investirvi porta a vantaggi importanti non tanto per il Comune, che è soggetto alla regola del 100 per cento di copertura, ma ai cittadini» ha osservato l’ex sindaco Alfredo Corazza.

Il gruppo contesta però la scelta della ripartizione “asimmetrica” dei costi: «Pur riconoscendo all’amministrazione l’impegno nella riuscita dell’abbattimento delle quote, rimane il nostro giudizio negativo per la scelta politica di ripartire i costi al 60 per cento sulla popolazione e al 40 per cento sulle attività produttive. Con questa riduzione del 16 per cento, la popolazione avrebbe potuto beneficiare di un ulteriore alleggerimento».

Lo stesso gruppo ha portato in consiglio una mozione relativa al piano industriale 2016-2019 della ditta Medio Novarese Ambiente. «Il piano industriale definitivo non c’è ancora – ha sottolineato Temporelli – si va verso una terza bozza, che dovrebbe essere presentata nei prossimi giorni. Il piano è ancora in fase di valutazione poiché durante l’assemblea dei sindaci sono emerse alcune criticità relative a determinati investimenti sul territorio. Inoltre, sono stati richiesti alla ditta maggiori risparmi di gestione. La posizione del Comune di Ghemme è stata di attiva collaborazione per l’approvazione in tempi rapidi, in modo da comportare minori esborsi dai cittadini». Il piano, ha spiegato il sindaco, non è soggetto al passaggio in consiglio comunale, che decide invece sulle tariffe Tari.«Ci si rammarica dell’esborso pagato dall’amministrazione Corazza per il sacco conforme – ha aggiunto Temporelli – pari a 7 euro per abitante. Il costo attuale proposto da Medio Novarese sarà della metà: 3,50 euro per abitante». Dure le critiche del gruppo “Insieme per Ghemme” nei giorni successivi al consiglio: «L’approvazione della tassa rifiuti da parte della maggioranza di Temporelli è l’ennesima prova di una gestione disastrosa che i contribuenti onesti pagano pesantemente. Anche il risparmio effettuato, pur positivo per chi ha dovuto subire l’ingiustificato ed insulso aumento del 2015, risulta molto più contenuto di quello che era lecito aspettarsi in un momento di grave crisi economica come quella in cui viviamo. In altri Comuni il risparmio è molto più significativo». Il gruppo “boccia” anche il Consorzio Rifiuti: «Paghiamo anche le scelte sbagliate del Consorzio, ente elefantiaco che non riesce ad abbandonare la logica costosa della ditta in casa che costa e non funziona come dovrebbe, sprecando ingenti risorse che arrivano dalle nostre tasche».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...