Notizia Oggi

Stampa Home

Ghemme, una denuncia per i pc ammassati in via Pralini

Nel cortile di un capannone
Articolo pubblicato il 15-02-2017 alle ore 17:13:42
Ghemme, una denuncia per i pc ammassati in via Pralini 2
I finanzieri all'opera

Due aree sequestrate e una persona denunciata alla Procura della Repubblica di Novara. Risolto il mistero dei computer abbandonati nel cortile di un capannone in via Pralini a Ghemme. Nei giorni scorsi, infatti, gli agenti della compagnia della guardia di finanza di Borgomanero hanno messo i sigilli a due aree vicine alle case, in cui sono stati rinvenuti, oltre al materiale informatico, anche cumuli di materie plastiche e ferrose, fusti di olio, pneumatici, botti e cisterne in legno e in metallo, autoveicoli, e anche un mezzo agricolo dismesso, proprio accanto ad un’area residenziale.

Per i finanzieri si tratterebbe di 2mila metri cubi di rifiuti speciali non smaltiti secondo la vigente normativa ambientale Le indagini svolte hanno portato anche all’individuazione del soggetto responsabile degli illeciti, che è stato deferito alla Procura per il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata, che prevede la pena dell'arresto da uno a tre anni e dell'ammenda da 5mila fino a 52mila euro.

«L’intervento delle Fiamme Gialle agognine - si legge nel comunicato diramato dalla Guardia di finanza - mirato alla tutela della salute pubblica, ha consentito di evitare l’ulteriore compromissione dell’habitat cittadino, scongiurando il rischio di inquinamento del suolo e delle relative falde acquifere. Sono in corso ulteriori approfondimenti per riscontrare eventuali violazioni di natura fiscale, penale o tributaria».


Nei mesi scorsi il mucchio di computer e monitor aveva attirato l’attenzione dei residenti nella zona sud di Ghemme, infastiditi anche dal via vai di camion. Qualcuno aveva segnalato la cosa al Comune, altri direttamente su Facebook, postando alcune foto.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...