Notizia Oggi

Stampa Home

«Giudicateci per la festa, non per chi fa casino»

Centinaia i partecipanti
Articolo pubblicato il 14-05-2017 alle ore 15:15:32
«Giudicateci per la festa, non per chi fa casino» 2
Tantissimi i giovani al parco Vinzio

Sei mesi di organizzazione, notti insonni per la tensione ed estrema cura dei dettagli: dalle navette da e per Grignasco ai braccialetti di colore diverso per minorenni e maggiorenni per bere al bar. Sono amareggiati, i ragazzi dell’associazione “Project x events”, per le critiche sollevate da alcuni cittadini dopo l’evento organizzato venerdì sera al parco Vinzio, dove centinaia di giovani si sono ritrovati per divertirsi e ballare sulle musiche di dj Cristian Marchi. Una volta usciti dalla struttura molti ragazzi si sono riversati nelle vie del paese e, qualcuno aiutato dall’alcol, hanno disturbato con urla e schiamazzi i residenti. Che si sono lamentati.

Da qui la nascita di due schieramenti: chi appoggia i ragazzi e il loro diritto a fare festa e chi sostiene che un tempo ci si divertiva senza per questo dare fastidio a chi cerca di dormire. «L’iniziativa è stata curata al meglio - commenta Gianluca De Pietra, borgosesiano di 22 anni, a capo dell’organizzazione -, purtroppo non è possibile controllare anche quello che succede dopo. Mi spiace per le critiche, perchè dietro a questo evento ci sono stati mesi e mesi di lavoro, oltre che almeno trenta ragazzi che si sono impegnati in modo attivo per il buon esito della serata. Spesso ci si lamenta che in Valsesia non si fa niente e per una volta che qualcuno prova a organizzare qualcosa di diverso c'è chi si lamenta».

Le basi per la nascita dell’associazione “Project x events” sono state gettate nel 2013 da un gruppo di amici e lo scorso anno sono stati realizzati eventi in alcuni locali della zona. «Questa volta abbiamo voluto fare tutto da noi, senza intermediari - prosegue De Pietra -; è stato il nostro primo grande evento e ci abbiamo messo l’anima. E’ stato anche un banco di prova: se andava bene ci dava lo stimolo per proseguire e dar vita a nuove iniziative, in caso contrario ci saremmo presi un attimo di pausa per capire cosa fare in futuro. Il nostro obiettivo è fare qualcosa per la valle e per i giovani, il che consente anche di muovere l’economia locale. Vogliamo valorizzare la Valsesia e per i mesi estivi abbiamo già in mente nuovi progetti, speriamo di riuscire a concretizzarli».

“Project x events” è un’associazione composta da ragazzi della zona, tutti poco più che ventenni. «Siamo giovani - conclude De Pietra -, ma non lasciamo niente al caso. Per l’evento di Grignasco ci siamo dati molto da fare e siamo arrivati alla serata dell’evento carichi di tensione. Oggi possiamo ritenerci soddisfatti per come è andata, perchè l'iniziativa ha richiamato tantissimi giovani che si sono divertiti».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...