Notizia Oggi

Stampa Home
Lettera di Massimo Camandona

«Grazie ai medici e infermieri che mi hanno salvato»

Ma l'assessore provinciale denuncia il degrado delle strutture
Articolo pubblicato il 23-11-2015 alle ore 20:24:46
Massimo Camandona
Massimo Camandona

«Per un problema cardiaco, sono stato ricoverato d’urgenza nella divisione di cardiologia dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli. Oggi, ad alcuni giorni dal ricovero, desidero ringraziare pubblicamente il personale medico e paramedico che mi ha curato per la elevata professionalità manifestata nell’occasione». Così l'assessore della Provincia di Vercelli Massimo Camandona intende ringraziare i medici che lo hanno assistituto. «Dall’insorgenza della fase acuta alla sua risoluzione ho avuto modo di apprezzare una disponibilità continua e competente che mi ha consentito di superare, sin dall’inizio, anche l’impatto psicologico che ogni fatto del genere determina - riprende nella sua lettera -.Purtroppo, devo denunciare, parimenti pubblicamente, la situazione, al limite del degrado, delle strutture di ricovero dei pazienti che, per essere all’altezza del personale che vi opera, ripeto di elevata caratura professionale, necessiterebbero di interventi radicali di riattamento. Come amministratore pubblico, mi batterò con tutte le mie forze perché il nostro ospedale sia realmente degno dei medici e paramedici che in esso agiscono così proficuamente».

Tags: massimo camandona, sanita` vercelli

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...