Notizia Oggi

Stampa Home

Grignasco, 700 chili di caldarroste con gli alpini

Una castagnata nonstop per le penne nere cittadine
Articolo pubblicato il 02-11-2016 alle ore 12:46:06
 Grignasco, 700 chili di caldarroste con gli alpini 2
Le penne nere grignaschesi impegnate nella castagnata nonstop 2016

Sono settecento i chili di castagne cotte e distribuite dagli alpini di Grignasco. Come da tradizione la castagnata del gruppo cittadino delle penne nere è proseguita per 24 ore. Gli alpini hanno iniziato a preparare le caldarroste nel pomeriggio di sabato e dopo aver proseguito per tutta al notte, hanno spento i fuochi solo nel pomeriggio di domenica. Sabato è stata anche distribuita la trippa preparata al parco degli Alpini. Ad alternarsi nella preparazione e nella distribuzione delle castagne sono stati una quindicina di volontari. In questi giorni il direttivo farà il punto sull’incasso e una parte verrà devoluta alle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto. In attesa del prossimo appuntamento, la colletta alimentare dell’ultimo sabato di novembre, il gruppo penserà a sistemare la sua nuova “casa”. 

«La sede in cui siamo ora è piccola per le nostre necessità - spiega il capogruppo Dario Ballardini -, per questo abbiamo fatto richiesta al Comune di averne una più grande e ci è stata concessa. Ci spostiamo comunque di poco, visto che, come quella attuale, anche la sede nuova si trova al vecchio municipio». Prima di poter essere utilizzati però i locali hanno bisogno di essere sistemati. «Ma questo non ci spaventa di certo - dice ancora Ballardini -, nel nostro gruppo ci sono artigiani, muratori ed elettricisti, che penseranno a rendere sicura e accogliente la nostra nuova sede». I locali sono concessi dal Comune in comodato d’uso gratuito.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...