Notizia Oggi

Stampa Home

Grignasco, artigiani al lavoro (quasi gratis) per la gésa vègia

Per recuperare e riportare all'antico splendore la chiesa di via Pinet Turlo sono necessari 900mila euro
Articolo pubblicato il 18-12-2016 alle ore 11:56:03
Grignasco, artigiani al lavoro (quasi gratis) per la gésa vècia 2
La gésa vècia

Gignasco vuole portare a nuova vita Santa Maria delle Grazie, la “gésa vègia”. Negli anni l'amministrazione guidata da Roberto Beatrice ha provato più volte a farsi finanziare il progetto di ristrutturazione (messo a punto dalle passate giunte) da fondazioni o attraverso bandi, ma sempre senza successo. I tentativi proseguono, ma nel frattempo si pensa di partire con alcuni lavoretti minori alle pareti e agli intonaci ammalorati. Per farlo si cercano professionisti e ditte specializzate disposti a lavorare in modo volontario o comunque a prezzi molto vantaggiosi, dato che le disponibilità economiche del Comune non sono molto elevate.

«La speranza resta quella di trovare fondazioni disposte a finanziare l'intero progetto di recupero della chiesa – spiega il sindaco Roberto Beatrice – e infatti continueremo a provarci. Ma intanto non vogliamo stare fermi e abbiamo pensato di iniziare da opere meno onerose. Per farlo contiamo sull'aiuto di chi ha determinate capacità o possibilità materiali, per esempio su restauratori o ditte che possono mettere a disposizione ponteggi e altro tipo di materiale a un costo non elevato». Il progetto di restauro della chiesa vecchia risale ormai ad alcuni anni fa, ma viene mantenuto sempre valido anche perchè già approvato dalla sovraintendenza. Per recuperare e riportare all'antico splendore la chiesa di via Pinet Turlo sono necessari poco più di 900mila euro.

«Una cifra importante – prosegue il primo cittadino -, che abbiamo anche provato a “spezzettare” per partecipare ai diversi bandi. Dal progetto iniziale abbiamo prelevato due stralci da circa 200mila euro, per presentarli alle fondazioni e a bandi della Regione Piemonte. Finora senza successo, ma non molliamo». E' dalla fine del '400 che la chiesa di Santa Maria delle Grazie riveste un ruolo importante per il paese; per secoli fu utilizzata come chiesa parrocchiale, fulcro della vita sociale e civile di Grignasco. Dal 1989 è interamente di proprietà comunale.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...