Notizia Oggi

Stampa Home

Grignasco, per i lavori alla chiesa servono nuovi fondi

Il “cantiere del secolo” è stato anche oggetto di visita da parte della Soprintendenza
Articolo pubblicato il 08-08-2017 alle ore 16:41:40
Grignasco, per i lavori alla chiesa servono nuovi fondi 3
La ristrutturazione del tetto della chiesa di Grignasco si sta rivelando più lungo e costoso del previsto

La Fondazione Comunità del Novarese è pronta a donare altro denaro per i lavori di rifacimento del tetto della chiesa di Maria Vergine Assunta. A un patto però: che i fedeli partecipino alla raccolta fondi donando almeno 3mila euro; se lo faranno la Fondazione offrirà un contributo pari a 30mila euro oltre alla somma raccolta. Il “cantiere del secolo” sta procedendo senza sosta e nei giorni scorsi è stato anche oggetto di visita da parte della Soprintendenza, che ha apprezzato quanto fatto finora e ha invitato ad andare avanti su questa strada. Cosa che ovviamente il promotore del progetto don Enrico Marcioni intende fare, nonostante si tratti «di un lavoro complesso che sta richiedendo un notevole sforzo finanziario e tempi più lunghi di quelli previsti in partenza - spiega il parroco attraverso il bollettino -. Il contributo a sostegno dell’opera ha trovato grande consenso da parte degli uffici della Curia diocesana, la Soprintendenza, le Fondazioni, ma sopratutto da parte delle persone che liberamente hanno deciso di sostenere l’intervento».

Finora i lavori sono andati avanti grazie al denaro raccolto negli ultimi due anni: «Il meccanismo di raccolta fondi innescato già dal 2015 ha permesso di avere la liquidità di cassa necessaria a coprire le spese senza subire ritardi fino a oggi - scrive ancora don Marcioni -. Basta il ritardo nell’erogazione di un contributo per inceppare il meccanismo, e già un imprevisto in questo c’è stato. L’intento è di evitare di accendere finanziamenti o mutui, per non cadere in ulteriori spese per la parrocchia». Il contributo della Fondazione Comunità Novarese verrebbe erogato attraverso il bando “Tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale”: prima verrà raggiunta la somma di 3mila euro richiesta, prima sarà possibile avere il contributo necessario per pagare un acconto alla ditta appaltatrice. La raccolta fondi è stata promossa tramite lettere inviate in questi giorni a tutti i grignaschesi.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...