Notizia Oggi

Stampa Home

Grignasco, pronta ad aprire la cucina industriale per la mensa

Lavori in dirittura d'arrivo
Articolo pubblicato il 05-10-2017 alle ore 15:14:33
Grignasco, pronta ad aprire la cucina industriale per la mensa 3
La nuova cucina industriale realizzata dal Comune al Ciag

Entrerà presto in funzione la cucina industriale di Grignasco, a servizio delle mense delle scuole, del Centro anziani e dei centri estivi. I lavori di riqualificazione dei locali, al pianterreno dell'edificio che ospita anche il Centro anziani e la Comunità alloggio, sono terminati e qualche giorno fa sono iniziate le operazioni di pulizia. Presto dunque la cucina potrà essere usata dai volontari del Ciag e dalla cooperativa Elior, che lo scorso anno si è aggiudicata la gara di appalto per la gestione della mensa scolastica. Una volta in funzione, la struttura potrà essere utilizzata anche per i refettori delle scuole dei Comuni vicini, che in alcuni casi si sono già detti interessati.

Tutto a vantaggio dei bambini che mangiano in mensa: «A giovarne sarà la qualità dei pasti, che non arriveranno più da lontano ma saranno preparati direttamente in paese – commenta il sindaco Roberto Beatrice -. Per Grignasco questa cucina deve essere motivo di orgoglio, le mense delle scuole cittadine beneficeranno di una struttura moderna e funzionale, che risponde a tutte le più recenti normative dell'Asl». Oggi i lavori sono in dirittura d'arrivo, ma non è stato facile raggiungere questo risultato: l'idea di realizzare una cucina industriale al posto di quella esistente è nata sotto la scorsa amministrazione Beatrice, ma in principio il progetto era diverso.

L'intenzione era quella di affidare alla ditta che avrebbe gestito la mensa anche l'intervento di ristrutturazione della cucina, avendone poi un ritorno economico sul lungo periodo. Ma per due volte, complice la crisi economica, il bando era andato deserto e da qui la decisione di modificare i termini della gara. Il Comune ha quindi sostenuto le spese per riqualificare la struttura, alla ditta appaltatrice è rimasto l'onere di arredare gli spazi con l’attrezzatura adeguata. I lavori sono iniziati lo scorso anno e sono durati più del previsto per via di alcune integrazioni richieste dai vigili del fuoco e dall'Asl, che si sono andate ad aggiungere al progetto iniziale.

«Finalmente però le opere di ristrutturazione sono terminate – conclude il primo cittadino – e a breve la struttura entrerà in funzione. Potrà venire utilizzata, facendo tutti i dovuti scongiuri, anche in caso di interventi di protezione civile; nell'eventualità di una calamità sarà possibile preparare un buon numero di pasti». Inizialmente pensata al primo piano dell’edificio, la cucina ha infine trovato posto al pianterreno, tramite la ristrutturazione dei locali già esistenti e la costruzione di un nuovo padiglione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...