Notizia Oggi

Stampa Home

Grignasco, la voce di Andrea Carlone insegue il successo

Dopo aver studiato danza classica e moderna
Articolo pubblicato il 09-07-2017 alle ore 10:08:37
Grignasco, la voce di Andrea Carlone insegue il successo 3
Andrea Carlone

Un contratto con una casa discografica e un biglietto (ancora di “vistare”, ma la prima selezione è andata bene) per il “Tour music fest”, festival internazionale della musica emergente. Quella per la musica è una passione che Andrea Carlone, 21enne di Grignasco, ha dentro da sempre. Già da bambino amava cantare, un amore per l’arte che all’inizio ha esplicitato attraverso il ballo. Ha studiato per nove anni danza classica e moderna, imparando a muoversi sul palco. «A un certo punto però la danza non mi ha più regalato le emozioni che provavo all’inizio - racconta Carlone, che vive con la famiglia a Cà Marietta -, e mi sono dedicato al canto. Ho studiato per diverso tempo con la cantante gattinarese Stefania Aggio, mentre la mia prima esibizione in pubblico è stata a Borgosesia, in occasione della festa patronale».

Da allora in poi è stato un crescendo di esibizioni e soddisfazioni: lo scorso mese di novembre è stato ospite, sempre a Borgosesia, di una serata contro la violenza sulle donne; al pubblico ha presentato il brano “Guerriero” di Marco Mengoni. E guerriero Carlone in alcuni momenti della sua vita ha dovuto esserlo davvero: a scuola è stato vittima di bullismo, ma grazie alla musica ha superato anche le situazioni più difficili. Un diploma dell’alberghiero in tasca, un lavoro che gli consente di mantenersi e di mantenere la sua passione, ora per Carlone iniziano ad aprirsi diverse porte. La casa discografica “Rosso al tramonto” lo ha ascoltato, ha apprezzato la sua voce e gli ha proposto un contratto. Con “Rosso al tramonto” realizzerà un inedito per Sanremo giovani del prossimo anno.

E sempre con la casa discografica milanese andrà a incidere nei prossimi giorni due cover che verranno poi messe in rete. «Ho partecipato inoltre alle selezioni per il “Tour music fest” e sono passato; ora l’appuntamento è per il mese di ottobre, con un’altra audizione. Sarà un autunno intenso e dedicato alla mia amata musica: tra la fine di settembre e ottobre prenderò parte a un camp in Umbria, nella casa di Mogol. Si intitola “Singer camp boys evolution” e si tiene ad Avigliano Umbro. Saranno 30 ore di full immersion nel mondo della musica, uno stage a 360 gradi: saranno insegnati dizione, riscaldamento vocale, gestione del palco, tecnica vocale, addirittura ci sarà uno specialista chi effettuerà una visita accurata delle corde vocali». Tutto sognando un futuro nel mondo della musica, e in particolare nel pop; le orme da seguire sono quelle degli amati Marco Mengoni, Elisa e Miley Cyrus.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...