Notizia Oggi

Stampa Home

Ha compiuto 102 anni la decana di Romagnano

La donna è originaria di Arenzano
Articolo pubblicato il 04-05-2016 alle ore 14:21:23
Ha compiuto 102 anni la decana di Romagnano 2
Maddalena Vallarino

Con i suoi 102 anni, è la donna più longeva di Romagnano: Maddalena Vallarino ha festeggiato il suo compleanno da record giovedì 21 aprile. Nel paese condivide il primato con un uomo, Vincenzo Imazio, che però di anni ne ha ben 104.

Classe 1914, secondogenita di tre fratelli e ora ultima rimasta della famiglia, Vallarino è originaria di Arenzano, vicino a Genova, ma si è trasferita a Romagnano da molti anni al seguito del marito Carlo Ferraris, noto docente di lettere. «I miei zii si sono sposati intorno al 1960 – ricorda il nipote Gian Carlo Ferrari, figlio della sorella del professor Ferraris, da sempre molto affezionato alla zia Maddalena – mio zio era inizialmente direttore alla villa San Giuseppe a Torino. Era un professore molto in gamba, dal carattere socievole. In seguito è diventato preside all’istituto Curioni di Romagnano e poi ha lavorato al liceo scientifico di Varallo e all’Itis di Borgomanero».

Successivamente, qualche anno dopo la pensione, la coppia si è trasferita per un breve periodo ad Arenzano, dove aveva lasciato vari parenti e amici. Ma il tempo trascorso lontano si è fatto sentire e i coniugi hanno preferito poi tornare a vivere a Romagnano, dove erano ormai di casa. Nel 1999 il docente si è ammalato e nell’arco di un anno, purtroppo, Vallarino è rimasta vedova, all’età di 86 anni.

La coppia non ha avuto figli, ma l’ultracentenaria può sempre contare sui nipoti. «Mia zia è una persona bravissima e per lei sono come un figlio – prosegue il nipote - abbiamo sempre avuto un legame molto stretto e anche con la mia famiglia c’erano ottimi rapporti. Si può dire che sia stato io a fare conoscere e sposare i miei zii, durante il servizio militare». Ai legami con i familiari si aggiunge quello con la badante che si prende cura di lei da ormai dieci anni: «Per mia zia è come una sorella – spiega Ferrari – e anche per tutti noi è come una di famiglia. Non avremmo potuto trovare di meglio». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...