Notizia Oggi

Stampa Home

I 100 anni del Romagnano calcio nell'ultimo libro di Carlo Brugo

Articolo pubblicato il 15-09-2017 alle ore 11:55:52
I 100 anni del Romagnano calcio nell'ultimo libro di Carlo Brugo 3
Un'immagine storica del Romagnano Calcio

“Romagnano Calcio – cent’anni di attività”: questa l’ultima opera dello storico romagnanese Carlo Brugo, rimasta incompiuta a causa della sua scomparsa nel 2015 e curata quindi da Stefano Fanzaga e Rina Ferrogalini. Il libro sarà presentato sabato, alle 21, nella sede di Villa Caccia a Romagnano Sesia, in collaborazione con il Romagnano Calcio. Naturalmente, l’opera è nata in una stretta relazione con il mondo granata: «Quando Carlo era con noi, abbiamo condotto delle ricerche insieme per trovare il materiale e le fotografie – ricorda il presidente del Romagnano, Gaetano Simone – il libro era quasi concluso quando Carlo è venuto a mancare. Le persone che hanno portato avanti l’opera hanno fatto un buon lavoro e il tutto si è potuto finire». Ad animare lo storico, racconta Simone, un’autentica passione per la maglia granata: «In passato, Carlo è stato anche dirigente, quindi stravedeva per il Romagnano calcio – prosegue Simone – era già da qualche anno che aveva in animo di farlo. Era così appassionato che spesso ci aspettava, di ritorno dalle trasferte, per chiedere come era andata. Rigorosamente in dialetto, perché lui amava il dialetto».

Quella del Romagnano è una storia molto antica, che risale al 1911. Fondato per volontà di tre fratelli, è partito, come era d’uso all’epoca, senza l’appoggio di una federazione, semplicemente organizzando partite fra i paesi. La guerra l’ha costretto a qualche pausa, ma il Romagnano non si è fermato e oggi ha ormai superato il secolo. 

 In vista della presentazione, il presidente lancia un appello: «Invito a partecipare soprattutto chi è stato nel Romagnano Calcio o ne fa ancora parte». Durante la stessa serata, sarà presentata la nuova stagione della squadra.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...