Notizia Oggi

Stampa Home

I bambini di Valduggia imparano l'inglese in fattoria

Gli studenti della primaria sono stati accolti alla fattoria "Cà dal Martinet"
Articolo pubblicato il 28-05-2017 alle ore 15:33:29
I bambini di Valduggia imparano l'inglese in fattoria  1
I bambini di Valduggia imparano l'inglese in fattoria 1

I giovani di Valduggia indossano i panni dei contadini per un giorno. Nei giorni scorsi gli alunni della classe prima della scuola primaria sono andati in visita alla fattoria “Cà dal Martinet” di Grignasco. All’arrivo in fattoria gli studenti hanno subito interagito con gli animali: sono stati coinvolti nella “caccia” alle orme degli animali selvatici che si aggirano di notte nella fattoria, ed è stato fatto conoscere ai piccoli le abitudini di vita degli animali che vengono allevati con cura e amore.

Lungo il percorso i cartellini dei nomi degli animali erano scritti in inglese in modo da insegnare ai giovani anche qualche termine della lingua straniera. Nella fattoria gli alunni hanno anche raccolto nel pollaio le uova con le quali sono state preparate le frittate che sono state servite per pranzo. Nel pomeriggio con il mangime della fattoria, granoturco e segale, i bambini hanno decorato alcune medaglie e infine, per terminare la giornata, i bambini hanno ricostruito la “penna degli antenati” utilizzando penne di tacchino.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...