Notizia Oggi

Stampa Home

I caprioli si mangiano i germogli dei grappoli di Nebbiolo

I coltivatori stanno cercando di arginare il problema
Articolo pubblicato il 10-05-2016 alle ore 15:26:49
I caprioli si mangiano i germogli dei grappoli di Nebbiolo 2
Foto d'archivio

E’ allarme caprioli nei vigneti di Gattinara. Nei giorni scorsi alcuni esemplari hanno fatto razzia di germogli di grappoli di Nebbiolo, che in queste settimane sono particolarmente teneri (e quindi appetibili) per gli animali selvatici. Il problema è che non ricrescono e le eventuali seconde gemme non sono utili alla produzione di uva. In alcuni casi i caprioli hanno strappato il tralcio, compromettendo il raccolto anche per la vendemmia del prossimo anno.

A lanciare l’allarme è Cinzia Travaglini. «Già due anni fa abbiamo avuto i primi danni – dice Cinzia Travaglini – però faceva freddo e pioveva e i tralci erano ancora piccoli. Lo scorso anno è stato dato lo zolfo per allontanare gli animali selvatici, così come quest’anno». Quest’anno dalla cantina Travaglini parlano di «un disastro che non so se e come riusciremo a fermare. Abbiamo diverse viti tutte limate a zero». I vigneti più danneggiati sono quelli a ridosso dei boschi.

Da qualche tempo i caprioli, che prima frequentavano solo la pianura (si vedevano lungo la strada delle Vigne), hanno iniziato a bazzicare anche sulle zone più alte delle colline, dove si trovano i vigneti più pregiati. Alcuni stanno correndo ai ripari recintando i vigneti con cavi elettrificati (simili a quelli che si usano per i pascoli) o nastri colorati per creare un ostacolo visivo, ma ormai ogni anno è emergenza. Ora i viticoltori hanno chiesto aiuto all’unione agricoltori, alle associazioni ambientaliste e alle istituzioni. 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...