Notizia Oggi

Stampa Home
Politica

«I Comuni di confine ancora una volta dimenticati»

Stupore per le dimissioni del ministro Costa
Articolo pubblicato il 29-07-2017 alle ore 09:10:20
Enrico Costa
Enrico Costa

La  notizia delle dimissioni del ministro Enrico Costa ha lasciato sgomento tra i rappresentanti di Assco e i Comuni di confine da questa rappresentati, che si trovano per l’ ennesima volta senza un punto di riferimento istituzionale. Tra questi diversi territori della Valsesia coinvolti.
Dopo l’incontro svolto a gennaio che lasciava intravvedere barlumi di speranza ai Comuni di confine, grazie alla comprensione manifestata da Costa, che si era reso disponibile ad incontrare i Presidenti delle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Val d'Aosta per trovare insieme una soluzione di riequilibrio economico, oggi si azzera tutto.
“Pur comprendendo e rispettando la scelta del Ministro, ritengo che la mancanza di un Interlocutore Istituzionale crei ai nostri Comuni non solo un disorientato disagio, ma anche la perdita di speranza nella possibilità di ottenere il dovuto aiuto dagli Organi Competenti”, dichiara Roberto Campagna Presidente di ASSCO, e prosegue “Mi auguro che il Presidente del Consiglio intervenga prontamente nella nomina di un nuovo Ministro, a tutela anche dei nostri Comuni,  dei nostri cittadini, e delle nostre urgenti necessità economiche e sociali”.  
Interviene anche il Segretario Nazionale dell’ Associazione Nicola Adriano: “ASSCO riprenderà il dialogo con il nuovo Ministro non appena questi sarà incaricato. Ripartire ogni volta da un nuovo punto zero è come giocare al Monopoli e ritrovarsi sempre al via. I nostri Comuni hanno bisogno di sbloccare alcune situazioni che sono ferme dal 2012, ossia da almeno 5 anni. Serve un Ministro che trovi con noi soluzioni. Urgenti. Necessarie. Improcrastinabili.”

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...