Notizia Oggi

Stampa Home

I parchi di Grignasco si fanno belli con nuovi alberi e giochi per i bimbi

Con il contributo del Consorzio Medio-Novarese
Articolo pubblicato il 19-03-2017 alle ore 18:05:46
I parchi di Grignasco si fanno belli con nuovi alberi e giochi per i bimbi 2
Il sindaco accanto a uno dei nuovi giochi

 Arriva la primavera e i parchi di Grignasco si fanno belli. Per la gioia dei bambini vengono posizionati in questi giorni i giochi che il Comune ha acquistato a basso costo grazie a un progetto promosso dal Consorzio Medio-Novarese, che in paese gestisce la raccolta dei rifiuti.

E’ la seconda volta che l’amministrazione grignaschese approfitta di questa iniziativa e per l’occasione lo shopping è stato cospicuo: una ventina i giochi che sono stati comprati, tra dondoli, altalene e “tris”. Le strutture sono state posizionare al parco Fratelli Carniello (quello accanto al municipio), al parco Mora e nell’area verde dedicata a Don Cacciami (tra via Volta e via Vinzio). Qui è previsto il posizionamento di un paio di giochi, ma il progetto è più ampio: «La nostra intenzione per questo parco è di farlo diventare un’area fitness, con attrezzature sportive - dice il sindaco Roberto Beatrice -. Sono diversi coloro che passano da qui facendo jogging, mentre salgono e scendono dalla frazioni alte. Siamo alla ricerca di fondi per realizzare questo progetto».

Altri giochi sono previsti al parco di Ara e «se in futuro avremo la possibilità di acquistare altri giochi penseremo ancora alle frazioni - dice ancora il primo cittadino -. Per scongiurare episodi di vandalismo, accaduti in passato, nel parco vicino al municipio abbiamo inoltre potenziato la videosorveglianza». Dal parco sono state anche tolte due altalene e, una volta sostituiti i componenti in legno, vengono riposizionate ad Ara e al parco Don Cacciami. La scorsa setimana è iniziata anche l’opera di sistemazione dei nuovi alberi, che in parte vanno a sostituire alcune piante che sono state tagliate per motivi di sicurezza. Dopo aver tagliato i pioppi in via Cavour, che erano pericolosi, gli interventi si sono spostati nei parchi Fratelli Carniello e Mora (nell’area del “Ferragosto grignaschese”); qui sono stati tagliati due pini ammalorati, che sarebbero potuti cadere su strade e case. Dopo un controllo da parte di professionisti del settore sono stati tagliati i tigli, mentre è ancora in forse la sopravvivenza dei cedri del Libano.

«Nei giorni scorsi sono stati visionati - prosegue Beatrice - ed è stata eseguita una “radiografia” che ne determinerà lo stato di salute. Quando avremo gli esiti verrà deciso se abbatterli o mantenerli». Nuove piante andranno a sostituire quelle tagliate: in via Cavour il viale alberato sarà composto da carpini piramidali, gli stessi che verranno piantati al parco Fratelli Carniello insieme a salici e ciliegi giapponesi; al posto dei tigli il vialetto del parco Mora avrà carpini piramidali, mentre per la parte interna è allo studio un intervento di più ampio respiro, che verrà eseguito più avanti.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...