Notizia Oggi

Stampa Home

«I reperti della necropoli alla Culturale di Gattinara? Oggi non si può»

Fase interlocutoria
Articolo pubblicato il 21-12-2017 alle ore 15:30:00
«I reperti della necropoli alla Culturale di Gattinara? Oggi non si può» 3
Alcuni dei reperti rinvenuti nella necropoli di Gattinara in mostra a Torino

Reperti provenienti dalla necropoli di Gattinara: è presto per pensare a un museo, ma ci sono dei “lavori in corso” per valorizzare comunque il territorio. Nelle scorse settimane il gruppo di minoranza “Gattinara impegno comune” ha presentato in consiglio comunale un’interpellanza per sapere, fra le altre cose, come l’amministrazione comunale avesse intenzione di agire per valorizzare un’opportunità culturale di tale calibro.

«Al momento – spiega Luisa Cerri, assessore alla Cultura – siamo in una fase interlocutoria: abbiamo preso accordi per incontrare i responsabili dello scavo e il personale della Soprintendenza dopo le festività natalizie, per definire meglio cosa potrà essere organizzato sul territorio». Si sta parlando, innanzitutto, della possibilità di organizzare una mostra in città: «La data e il luogo, però, sono ancora da definire – avverte l’assessore – perché il luogo che ospiterà i reperti dovrà avere delle particolare caratteristiche di sicurezza». Il valore dei ritrovamenti, infatti, dal punto di vista scientifico è decisamente notevole: «È stata una scoperta davvero importante – osserva Cerri – era noto che l’area avrebbe potuto essere interessante dal punto di vista archeologico, ma la scoperta è avvenuta per combinazione. È un onore e una fortuna, quindi, per Gattinara, che sia avvenuta qui».

All’interno dell’interpellanza era stata lanciata anche l’idea di investire nella manutenzione dell’ex casa dei marchesi Arborio di Gattinara, sede dell’Associazione Culturale, affinché un domani potesse essere idonea ad accogliere il primo nucleo di un museo. «Naturalmente, l’idea di un museo mi piace molto – risponde l’assessore – ma la questione è probabilmente prematura. In questo momento, dovremo accontentarci di portare qui una mostra a livello temporaneo, per poi vedere cosa sarà possibile fare per il futuro. Il luogo e le modalità per un museo, in ogni caso, sarebbero da valutare, perché al momento, probabilmente, a Gattinara non c’è un luogo che sarebbe idoneo al 100% per ospitare i reperti. Dunque ogni ambiente andrebbe valutato ed eventualmente adattato». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...