Notizia Oggi

Stampa Home

I richiedenti asilo di Pray-Trivero vincono il torneo di calcio Migr'Action

2-1 in finale sul Cossato. E da settembre c'è il campionato Amatori
Articolo pubblicato il 08-08-2016 alle ore 15:22:23
I richiedenti asilo di Pray-Trivero vincono il torneo di calcio Migr'Action 2
La squadra di calcio dei richiedenti asilo di Pray e Trivero

E' terminato il torneo di calcio organizzato dall'associazione di migranti “Migr'Action”. La manifestazione iniziata in primavera si è conclusa con la finale tra le formazioni dei richiedenti asilo di Cossato e i richiedenti asilo di Pray-Trivero. «Per i giocatori e i sostenitori presenti domenica al campo della Parrocchia di San Biagio è stata una vera festa. Il torneo ha avuto una forte valenza sociale, dimostrando, anche in questo caso, che lo sport è in grado di veicolare valori che vanno al di là delle singole partite giocate - racconta Nico Di Biase che ha seguito da vicino i ragazzi -.  La vita del richiedente asilo non è sempre semplice, si trascorrono le giornate tra un lavoro di volontariato, per i più fortunati, e la noia di dover far passare una giornata, per chi è meno fortunato. Nel frattempo si attende che i procedimenti di richiesta asilo facciano il proprio corso, nella speranza di poter ottenere la possibilità di restare e di provare a vivere una vita più degna».

E aggiunge: «Ed ecco la valenza sociale dello sport e del calcio in questo caso. I ragazzi di Pray-Trivero hanno vissuto questo evento come fosse un campionato mondiale, una Champions League, una cosa da prendere proprio sul serio. Così si sono messi sotto con gli allenamenti, hanno provato a cercare un allenatore del luogo, ma non è stato trovato. Non hanno mollato, e così si è arrivati alla prima partita. Un po' di emozione ed è arrivata la sconfitta. Nessun problema, ci si è rimessi sotto e poi sono arrivate solo vittorie fino a quella decisiva di domenica».

Nel frattempo ci sono stati degli spostamenti, così chi era a Pray è finito a Verrone, Biella o Cossato. Nonostante le distanze sono riusciti a fare ancora alcuni allenamenti insieme, l'ultimo proprio due giorni prima della finale. La partita contro Cossato è stata molto combattuta. Nel primo tempo, nonostante Trivero abbia giocato bene, è stato Cossato a segnare il gol del vantaggio e a chiudere la frazione con il morale alto. Nel secondo tempo si poteva pensare che Cossato mettesse in atto il bel gioco, portando pressione ai difensori di Trivero e facendo girare palla, e invece è accaduto il contrario: sono stati i triveresi a creare molte occasioni da corner e calci piazzati e così è arriva il pareggio, e poi il gran tiro dalla distanza quasi allo scadere del match, che ha fissato il risultato sul 2-1 e dato la vittoria alla formazione della Valsessera.

Conclude Di Biase: «Grazie a "Migr'Action", da questa esperienza nascerà una squadra che da settembre disputerà il campionato Amatori. E questa è un'altra piccola  vittoria dell'integrazione al di là di ogni pregiudizio».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...